“A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.”

(OMAR SY – Samuel, nel film “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse”)

Padre Antonio torinese dell’anno

Nel numero scorso abbiamo riferito dell’incontro con Padre Antonio e della Comunità Madian, che si occupa dell’accoglienza gratuita di gente povera e ammalata. Il loro impegno ha richiamato anche l’attenzione delle istituzioni cittadine:  il Gruppo di lettura “Tra le Righe” ci ha segnalato la loro nomina a “Torinesi dell’anno”.

Curioso che il premio venga assegnato, diversamente dal solito, ad una comunità anziché ad una persona fisica.

Merito del lavoro di gruppo, che magari non avrà la stessa valenza delle doti umane e spirituali, ma…aiuta.

Complimenti a padre Antonio ed alla sua comunità.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)