C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno.

Le cose si conquistano con dolcezza ed umiltà.
(Madre Teresa di Calcutta)

BICICLETTE PER TUTTI

La curiosità che ha portato il nostro giornale a visitare gli spazi del Cecchi Point, ha avuto modo di farci conoscere da vicino le OFFICINE POPOLARI, all’interno delle struttura di questo HUB Multiculturale, nato dal recupero dell’officina manutenzione del Comune di Torino nel 2002.

All’interno di questi spazi riprogettati, la manualità trova modo di esprimersi attraverso la FALEGNAMERIA, la SARTORIA, le RIPARAZIONI degli Elettrodomestici, la CICLOFFICINA, il RIUSO CREATIVO, la SOFFIATURA del vetro e le realizzazioni in TERRA CRUDA.

Tutte queste attività fanno riferimento ad  Associazioni che diventano un luogo dove si promuovono e si impararano stili di vita più responsabili ed eco-compatibili grazie ai laboratori artigianali e ai consigli di coloro che gestiscono lo spazio e che formano il gruppo delle Officine Creative.Ciclofficina1

In Torino, dove l’uso delle due ruote sta diventando molto diffuso, anche attraverso iniziative come il BICIPLAN, approvato recentemente in Comune, una ciclofficina nata dall’associazione, Muovi Equilibri, diffonde la cultura del mezzo a pedali come modo per ridurre l’inquinamento e anche i costi del muoversi in città. Presso la Ciclofficina, infatti, è possibile trovare materiali e consigli per riparare la propria bicicletta in autonomia, seguire un corso di base di Ciclomeccanica, e frequentandola si impara “sporcandosi le mani”, si condividono esperienze, si riutilizzano materiali riadattandoli, modificandoli, dando nuova vita e colore a mezzi che la polvere e l’abbandono avevano messo in un angolo, aumentare il recupero delle biciclette altrimenti destinate alla spazzatura e di facilitare il recupero della manualità.

Le ciclofficine, o ciclofficine popolari, sono ambienti dotati di attrezzatura specifica per la riparazione di biciclette, dove chiunque può riparare il proprio velocipede lasciando un’offerta libera, anche grazie alla collaborazione con gli altri utenti.

Le ciclofficine sono divenute frequentati punti di incontro per coloro che usano normalmente la bicicletta come mezzo di trasporto.

Sono generalmente benvenute anche le persone che non hanno tempo per autoriparare la propria bicicletta e che invece preferiscono che altre persone la riparino per loro, lasciando un’offerta commisurata al lavoro svolto.ciclofficina 2

Basandosi sull’impegno di persone che amano la bicicletta, in una ciclofficina si possono compiere riparazioni sperimentali che non verrebbero prese in considerazione dalla maggior parte delle officine commerciali, ad esempio perché non molto convenienti dal punto di vista economico, quali il recupero di vecchie biciclette.

Questo tipo di attività, coniugato con la creatività tipica di questi laboratori, ha come effetto collaterale la nascita di nuovi e unici modelli di biciclette frutto della combinazione di pezzi provenienti da mezzi di differente foggia, colore e dimensione.

RIFERIMENTI ed INFORMAZIONI:

info.officinecreative@gmail.com

Via Antonio Cecchi 17, Torino

http://www.cecchipoint.it/

http://muoviequilibri.blogspot.it/ 

 

Angelo Tacconi

loris@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)