C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno.

Le cose si conquistano con dolcezza ed umiltà.
(Madre Teresa di Calcutta)

“Free China: Il Coraggio di Credere” del pluripremiato regista Michael Perlman

free cinaFree China: Il Coraggio di Credere del pluripremiato regista Michael Perlman sarà proiettato al Cinema Massimo il 12 novembre 2013, ore 20.30 in Sala Due

L’Associazione per il Tibet e i Diritti Umani, NTD Television e il Museo Nazionale del Cinema presentano, martedì 12 novembre 2013, alle ore 20.30 presso la Sala Due del Cinema Massimo l’anteprima del film Free China: Il Coraggio di Credere del pluripremiato regista Michael Perlman.

Ingresso libero.

Il film porta alla luce le diffuse violazioni dei diritti umani che ancora oggi accadono in Cina. Esamina le condizioni di vita nelle prigioni di rieducazione cinesi, la brutalità di uno Stato autoritario che si è scagliato contro i Tibetani, Cristiani e cento milioni di praticanti del Falun Gong.

Free China è stato proiettato in oltre 400 proiezioni private, tra cui al Congresso degli Stati Uniti, al Parlamento Europeo e presso la sede centrale di Google. Ha vinto numerosi premi ai film festival internazionali, incluso il 2012 Free Speech, LA Indie e il 45th Worldfest, secondo quanto riportato sul suo sito web.

Il film presenta due praticanti del Falun Gong provenienti dalla Cina, Jennifer Zeng, un ex membro del Partito Comunista e il Dr. Charles Lee, un cittadino naturalizzato americano. Per il loro credo nel Falun Gong, sia Jennnifer che Charles sono stato condannati ai campi di lavoro forzato cinesi. Lee ha trascorso tre anni in un campo di lavoro forzato dove ha dovuto lavorare per lunghe ore facendo prodotti per l’esportazione.

«Free China… serve come lezione mentre i mercati cinesi potrebbero essere liberalizzati, il suo sistema politico no, lasciando troppe persone sotto il dominio di un regime oppressivo e autocratico», ha scritto Jacob Combs il 7 giugno su Indiewire blog. «Questo è un qualcosa che conosciamo, ma che spesso non consideriamo. Le vite di Jennifer Zeng e Charles Lee ci ricordano che abbiamo il dovere di prestare attenzione alla questione».

Introduce Giampiero Leo, Presidente dell’Associazione per il Tibet e i Diritti Umani.

 La serata è organizzata dal Consiglio Regionale del Piemonte, Associazione per il Tibet e i Diritti Umani.

ecco il trailer

franco fratto

direttore@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)