C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno.

Le cose si conquistano con dolcezza ed umiltà.
(Madre Teresa di Calcutta)

Riparte il progetto SCUOLA DEI COMPITI.

Riparte il 25 novembre il progetto Scuola dei Compiti, promosso dall’assessorato alle Politiche Educative della Città di Torino e volto al successo formativo e al contrasto alla dispersione scolastica degli studenti delle scuole medie e superiori.

E’ rivolto agli studenti dell’ultimo anno delle scuole secondarie di I grado e agli studenti del primo anno delle scuole secondarie di II grado.

La prima sperimentazione si è svolta tra marzo e maggio 2013 e ha coinvolto 600 allievi e 19 scuole di Torino.compiti

Le novità  del  2014 saranno: l’ampliamento del numero delle scuole medie coinvolte da 10 a 20, l’inserimento di  corsi di italiano, sia per i ragazzi figli di migranti sia per gli studenti italiani, e l’utilizzo della piattaforma digitale per l’insegnamento delle lingue straniere oltre che per la matematica. Fondamentale, poi, il sostegno nell’impostazione o affinamento del metodo di studio.

La validità del progetto è stata confermata da un monitoraggio svolto dal Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino, da cui è risultato che la maggior parte degli studenti coinvolti nei corsi di sostegno ha migliorato il  rendimento, aumentando l’autostima e la fiducia in sé.

Il modello didattico del progetto consiste nell’essere strutturato in laboratori pomeridiani di tutoring in piccoli gruppi di 5/6, tenuti da studenti dell’Università e del Politecnico vicini per età ed esperienze agli allievi, con il coordinamento di insegnanti referenti per ciascun Istituto.

Altri aspetti qualificanti sono la presenza di insegnanti in pensione con il ruolo di supervisori volontari e l’utilizzo della didattica digitale, in particolare la piattaforma moodle, integrata con la suite maple, per l’insegnamento della matematica, seguendo un progetto del Ministero dell’Istruzione e del Dipartimento di Matematica dell’Università di Torino. Tale metodologia ha consentito anche di svolgere attività di tutoraggio a distanza e di pubblicare on line i materiali didattici e i test di autovalutazione con accesso a tutti gli studenti.Allo scopo di incrementare la tecnologia digitale, 22 scuole medie cittadine riceveranno 188 computer, donati dalla Banca Intermobiliare in occasione del rinnovo del proprio parco informatico.  Gli studenti del Politecnico hanno avuto il compito di ricondizionarli  per essere utilizzati dagli istituti scolastici.

“Un’esperienza sicuramente positiva per la Città – sottolinea l’Assessore alle Politiche Educative Mariagrazia Pellerino – che ha il valore di mettere in rete tutti gli attori della filiera educativa , creando connessioni e circoli virtuosi tra i diversi segmenti del percorso formativo”.

Il progetto sarà presentato il 28 novembre al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

La piattaforma per i corsi di matematica sperimentale si trova all’indirizzo

http://scuoladeicompiti.i-learn.unito.it/

per info rivolgersi:          Città di Torino – Ufficio Servizi educativi

Rossella Lajolo      rossellal@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)