Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d’ombra e di luce.
(Lev Tolstoj)

In Barriera di Milano la solidarietà cammina con i buoni di Arcipelago Scec

Una dozzina di nuovi negozi aderenti nella zona tra via Cherubini e in piazza Respighi, e due nuovi punti di iscrizione in Circoscrizione 6 e allo sportello Urban.Marchio Arcipelago Piemonte

Sono biglietti dai colori sgargianti e sono uno dei mezzi più innovativi, pratici e  immediati per aumentare il potere di acquisto delle famventaglio-rgbiglie, abbattere la crisi e mettere in moto l’economia locale: sono gli Scec, i buoni di acquisto locale distribuiti dall’Associazione Arcipelago Scec.

Se ancora non avete avuto modo di conoscerli, fate un salto in piazza Respighi, davanti all’omonima ferramenta. I titolari li hanno incollati alla porta d’ingresso, in bella vista. Ed eccoli lì i biglietti viola, giallo, blu, rosso, verde e marrone, con un valore rispettivamente di mezzo, 1, 2, 5, 10 e 20 Scec. E poiché uno Scec equivale a un euro probabilmente qualcuno si chiederà quale follia spinga i due soci Massimo e Alessandro a tenere immobilizzata in vetrina una simile “fortuna”!ferramenta

Ebbene, l’eccezionalità degli Scec è che vengono distribuiti gratuitamente e non è raro che qualche associato regali un buono a chi ancora non li conosce, per diffonderne l’utilizzo e far guadagnare metri ulteriori alla “Solidarietà che cammina”. Scec, infatti, significa proprio questo e segna un nuovo modo di pensare l’economia, passando “dal denaro al Donare”, un motto in cui ben si riassume la vocazione dell’associazione, senza scopo di lucro e formata da volontari.

Cammina, cammina, oltre al mercato di piazza Foroni, gli Scec hanno raggiunto la zona nei pressi di via Cherubini e piazza Respighi. Grazie all’Associazione Commercianti Filo d’Oro, il circuito Scec sta facendo incetta di nuovi “accettatori”, ovvero attività e negozi in cui è possibile acquistare pagando una percentuale in buoni sul totale, variabile dal 5 al 30%.

E inizia la possibilità di scelta inizia ad essere alta. Perché non usare i buoni per assaggiare le golosità artigianali della pasticceria di via Mercadante, o per una buona colazione nella pasticceria di piazza Respighi? Qui il titolare Nicola ci informa che già qualche cliente ha preso l’abitudine di iniziare la giornata con cappuccino, croissant e mezzo Scec.erboristeria

Proseguendo in via Cherubini, in erboristeria, il titolare Lucio ha già incassato più di 50 Scec ed è alla ricerca di qualche fornitore presso cui spenderli: «E’ un meccanismo che ha degli effetti  positivi anche sui rapporti tra noi commercianti, rafforzando la fiducia e la cooperazione».

Si può acquistare con gli Scec anche nell’ottica, al bar e al negozio di illuminotecnica di piazza Respighi, all’ottica di via Cherubini, all’idraulica sanitaria di via Brandizzo e alla gioielleria di via Monterosa.

la casa delle noteSenza dimenticare la libreria di Gabriele Crisanti, uno dei principali centri propulsori della diffusione dei buoni in quartiere. Il negozio in via Cherubini 8/a è infatti diventato “Punto Scec”, in cui possono iscriversi sia i cittadini che vogliano spendere i buoni, ovvero i soci fruitori di Arcipelago, sia gli imprenditori che vogliano iniziare ad accettarli. «Noi commercianti di Filo d’Oro abbiamo aderito già in una dozzina, allargando un circuito di quartiere che continua a espandersi».
Infatti hanno da poco aperto in quartiere altri due “Punti Scec” per l’iscrizione dei soci fruitori, presso l’InformaSei della Circoscrizione 6 e presso la sede di Urban. «É questa una sinergia unica, – commenta  Flavio Ponsetti, presidente regionale di Arcipelago – sia nel panorama torinese, sia in quello piemontese, tra amministrazione e territorio, tra Circoscrizione, Urban e imprenditori locali. La solidarietà qui a Barriera si è messa in marcia grazie alla collaborazione di tutti ed è bello vederla avanzare di questo passo».

Per saperne di più su Arcipelago Scec e per consultare l’elenco completo dei negozi e delle attività in cui spendere i buoni di acquisto locale, visita il sito: www.scecservice.org

I Punti Scec in quartiere in cui ricevere i primi buoni:

–         Comitato Urban (per soci fruitori)
corso Palermo 122
lunedì, giovedì e venerdì ore 9.30-13.00 | martedì e mercoledì 14.00-17-00
tel. 011 44 20 999, mail: urbanbarriera@comune.torino.it

–         InformaSei (per soci fruitori)
via San Benigno 22
dal lunedì al giovedì ore 9.30-12.30 | martedì e giovedì anche 14.30-16.00
tel. 011 44 35 606/7, mail: informa6@comune.torino.it

–         La Casa delle Note (per soci fruitori e accettatori)
via Cherubini 8/a
tutti i gironi 9.00 -12.30 e 15.30 – 19.30 | chiuso il lunedì mattina e festivi
tel. 011 24 82 444, mail: lacasadellenote@tex97.com

dal “Corriere di Barriera” di Dicembre in distribuzione qui


Visualizza Punti distribuzione corriere in una mappa di dimensioni maggiori

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)