“è meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita”

(Rita Levi Montalcini)

Rinasce Cascina Fossata

E’ stato approvato alcuni giorni fa dalla Giunta Comunale il progetto di riqualificazione.

La vecchia CASCINA FOSSATA di Borgo Vittoria verrà finalmente riportata a nuova vita. Dopo anni di abbandono e progetti di riqualificazione mai portati a compimento l’edificio, di grande interesse storico e architettonico, ora indegnamente in mano al degrado, avrà radicale ristrutturazione e trasformazione.

fossata2

Cascina a corte chiusa di origine seicentesca, probabilmente prende il nome dai Fossata, suoi proprietari tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento. La cascina svolse un ruolo di primo piano durante l’assedio di Torino del 1706 ad opera dei Francesi. Nel Settecento incrementò i suoi appezzamenti e subì varie trasformazioni e ampliamenti strutturali, diventando a fine secolo un piccolo borgo rurale autosufficiente.  Tra il Sette e l’Ottocento ebbe vari proprietari, tra cui il duca del Chiablese, i Savoia ramo Carignano e il Duca di Genova.

Nel luglio del 1943, in pieno conflitto mondiale, subì un pesante bombardamento, in seguito al quale venne  parzialmente ristrutturata. Ancora negli anni ’70 del Novecento era abitata da una famiglia di contadini. Poi arrivò il degrado strutturale inarrestabile.

Oggi si è avviato l’iter di approvazione del progetto di riqualificazione, riuso e gestione del complesso rurale, e di alcuni spazi esterni.

L’area interessata sorge tra le vie Sospello, Ala di Stura, Randaccio e la scuola Elementare “Franchetti”. La Giunta, su proposta dell’Assessore all’Urbanistica Stefano Lo Russo, ha approvato, in data 8 aprile scorso, progetto e schema di convenzione. L’ultimo atto spetta ora al Consiglio comunale.

L’area, di 13.900 metri quadrati, è di proprietà della società immobiliare Sololo s.s. e viene ceduta alla Città a titolo gratuito ad uso pubblici servizi, mentre la superficie di edilizia privata verrà concentrata a nord di via Sospello.

Per poterne ampliare le possibilità di riqualificazione, il Consiglio comunale ha approvato, nel marzo 2009, una variante al Prg che estende la destinazione a servizi pubblici, attrezzature di interesse comune, spazi pubblici, parco per il gioco e lo sport, con nuove possibilità d’uso: residenze collettive, mercati, centri commerciali pubblici e spazi per manifestazioni temporanee.

Nel dicembre 2011, non potendosi più rinviare il recupero fisico-funzionale dell’intera Cascina e dei suoi spazi interni ed esterni, è stato indetto un bando per la raccolta di manifestazioni di interesse. Le società Sharing srl e Polaris Investment Italia Sgr spa si sono aggiudicate il bando che prevede la cessione del diritto di superficie per 80 anni per la riqualificazione funzionale, il riuso per servizi pubblici e la gestione dell’immobile.

L’investimento complessivo proposto dai vincitori è di 14,8 milioni di euro, e prevede la creazione di un centro polifunzionale per il quartiere con una residenza collettiva temporanea, un centro di ospitalità, attività di commercio e somministrazione, spazi per attività associative ed artigianale, aree verdi e altri servizi di utilità pubblica.

Verrà recuperata la Villa padronale e il piano terreno degli altri edifici, oltre a parte degli attuali piani superiori. Il progetto si sviluppa su una corte esterna, con la parte commerciale, residenza collettiva e centro di accoglienza, e una corte interna, dove, all’interno dell’antico forno, della ghiacciaia e della cappella, ci saranno spazi per la reception e di ritrovo ad uso dei cittadini in accordo con la Circoscrizione, e botteghe artigiane e commerciali, ristorazione e pubblici esercizi. “Sarà così possibile recuperare un’area cittadina, oggi in condizioni di forte degrado –ha affermato l’assessore all’Urbanistica Stefano Lo Russo – e riportare in condizioni di funzionalità pubblica un antico edificio rurale, rappresentativo delle numerose cascine che caratterizzavano il territorio torinese prima dello sviluppo industriale della città”.

Se tutto andrà in porto, Borgo Vittoria avrà la sua Casa del Quartiere.

Rossella Lajolo

rossellal@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 4 votes)
Rinasce Cascina Fossata, 10.0 out of 10 based on 1 rating

1 Commento su Rinasce Cascina Fossata

  1. A chi si rivolgera’?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*