I libri sono risorse di grano da ammassare per l’inverno dello spirito (Marguerite Yourcenar)

L’orso: da Roccafranca Film e Animalincittà un contributo al tema del rapporto uomo-animali

Orso_BartYouk, un tenero cucciolo d’orso perde la madre. Solo, sperduto e sconsolato incontra Kaar, un grande orso grizzly, furibondo perché ferito. Proprio Youk, così piccolo, nonostante il rifiuto di Kaar, riuscirà a curargli le ferite, ricevendo in cambio protezione ed amicizia.

Entrambi, però, sono braccati da un gruppo di accaniti cacciatori… Kaar, in arte Douce è un orso di 680 kg e misura, ritto sulle zampe posteriori, 290 cm di altezza, allevato e ammaestrato dal suo padrone Doug Seus.

Per trovare tre figure adatte ad interpretare i ruoli dei cacciatori, il regista Annaud cercò a Parigi, Londra, Monaco di Baviera, Amsterdam, New York e Los Angeles.

Voleva volti credibili e non attori noti: «Non voglio stelle, le stelle sono gli orsi». Commenta il regista:“Mi piacerebbe ci fosse maggiore rispetto verso queste creature incantevoli, dotate, come noi, di emozioni, tenerezza, affetto e intelligenza”.

Il film, in programmazione a Cascina Roccafranca domenica 18 maggio ore 21, interpreta lo spirito di attenzione e simpatia verso i nostri simili che ha dato luogo a questa programmazione in collaborazione tra il Gruppo Roccafranca Film ed il Gruppo Animalincittà.

gianpaolon@vicini.to

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 2 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*