E’ impossibile vivere senza fallire in qualcosa, a meno che uno non viva così cautamente da non aver vissuto affatto.  (Joanne K. Rowling)

Riprendono le conferenze dell’Università a Villa Amoretti

La divulgazione scientifica torna in un secondo ciclo di conferenze, tutte di grande interesse, nella settecentesca Villa Amoretti di Parco Rignon:

Dal 5 maggio al 4 giugno  le eccellenze della ricerca subalpina

amoretti

Visto il successo dello scorso anno, e considerata anche la grande richiesta da parte del pubblico di reiterare l’ iniziativa,  la Circoscrizione 2, in collaborazione con la Biblioteca Civica Torinese “Villa Amoretti” e con il prezioso contributo di alcuni Dipartimenti dell’Università degli Studi di Torino, propone nuovamente “L’università incontra la 2” – ciclo di cinque conferenze, che tratteranno il tema del benessere, nel senso più ampio del termine, con l’obiettivo di stimolare la riflessione sulla qualità della vita dell’individuo, nell’interazione continua e inevitabile con l’ambiente e il territorio in cui vive.

L’appuntamento con «L’Università incontra la 2» è:

tutti i lunedì di maggio e il primo mercoledì di giugno alle ore 17.30, a Villa Amoretti in  in corso Orbassano 200.

Ampio spazio sarà lasciato, come di consueto, alle domande del pubblico.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti.

Si parte dal tema della salute Lunedì 5 maggio: il prof. Pietro Quaglino, ricercatore presso il Dipartimento di dermatologia – Città della Salute -, parlerà di “ Foto – esposizione, foto – proiezione, fattori di rischio per i tumori cutanei”. Il principale fattore di rischio per i tumori cutanei è rappresentato dall’esposizione alle radiazioni solari, in particolare raggi ultravioletti, che possono determinare alterazioni a livello del DNA presente nel nucleo delle cellule dell’epidermide. Come prevenire? Come si usano le creme solari? Cosa indica realmente il fattore di protezione? Quale interazione esiste tra l’esposizione al sole e l’assunzione di determinati medicinali? Queste sono solo alcune delle domande, alle quali il prof. Quaglino darà una risposta durante questo incontro.

Si prosegue Lunedì 12 maggio con il tema del benessere trattato sotto l’aspetto del “ divertimento” dal punto di vista storico. Il prof. Pierangelo Gentile, ricercatore presso il Dipartimento Studi storici, ci accompagnerà nei meandri delle residenze dei Savoia, conducendo la conferenza “ Da loisir per i re a loisir per tutti: Storia del divertimento nelle residenze dei Savoia”. Luoghi turistici e beni culturali per eccellenza del Piemonte, oggi le residenze sabaude costituiscono un patrimonio fruito da migliaia di visitatori in cerca di divertimento e cultura. Le residenze non sono solo architetture, ma luoghi che rievocano la vita di corte: un universo di valori al quale oggi si può accedere per qualche ora in cerca di svago.

Tra i molteplici obiettivi dei servizi pubblici, c’è anche quello della garanzia del benessere di ciascun cittadino. A tal riguardo, Lunedì 19 maggio la prof.ssa Manuela Consito, ricercatrice presso il Dipartimento di Giurisprudenza, condurrà la conferenza “Standard dei servizi pubblici come garanzia del benessere”.

I servizi pubblici sin dall’origine si sono posti come espressione di quell’attività amministrativa tesa ad assicurare ai consociati l’effettivo godimento dei diritti fondamentali garantiti agli individui dalla Costituzione. In questo senso, quindi, tali servizi sono nati e si sono sviluppati come uno dei principali strumenti atti a consentire il raggiungimento del benessere della popolazione nei luoghi di vita. Dalla salute all’assistenza sociale, dall’educazione ai trasporti, dall’energia elettrica alle telecomunicazioni si sta sempre più affermando la necessità di un coinvolgimento diretto degli utenti di tali servizi, al fine di avere una visione più ampia e puntuale delle reali esigenze dei cittadini. In questo modo è stato possibile giungere alla definizione di standard qualitativi minimi, al di sotto dei quali quello che dovrebbe essere un “servizio” diventa un “disservizio”.

Il viaggio nell’ambito del benessere continua Lunedì 26 maggio 2014 con una conferenza, tenuta dal prof. Alessandro Pontremoli del Dipartimento Dams (arte , musica, spettacolo), avente per tema “Il teatro e la comunità”. L’incontro verterà sulla problematica delle trasformazioni sociali e dell’empowement culturale nell’incontro fra le discipline dello spettacolo e la comunità territoriale. Alcuni video documenteranno le esperienze più interessanti del teatro di comunità.

E per concludere, Mercoledì 4 giugno si parlerà della risorsa naturale più preziosa per la garanzia del benessere di tutti: l’acqua. Il prof. Valter Maurino, professore associato del Dipartimento di Chimica, tratterà il tema “La risorsa acqua: contaminazione, problemi e prospettive”. La Terra è il “pianeta blu”. Il 70% della sua superficie è coperto da acqua. L’acqua si ritrova in tutti i comparti ambientali in almeno uno dei tre stati fisici. Tuttavia, per gli esseri viventi sulle terre emerse solo una piccolissima parte dell’acqua terrestre è disponibile, e a causa delle attività umane la disponibilità sta diminuendo.

Per ulteriori informazioni: tel. Ufficio Cultura 011.4435257/59.

   Ufficio InformaDue 011.4435253/50

 

Rossella Lajolo

rossellal@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*