Se giudichi le persone, non hai il tempo di amarle.
(Madre Teresa di Calcutta)

Un virus solo italiano?

Mi sono imbattuto in una ricerca dell’ Economist pubblicata il 7 gennaio 2014 che, incredibilmente, mostra una tabella che potrete visionare più avanti.

Un grafico che mostra le variazioni del reddito pro capite – la quantità di PIL (prodotto interno lordo) mediamente posseduta dai cittadini di un determinato stato: un indicatore usato spesso per misurare il benessere della popolazione di un paese – dal 1999 al 2014, cioè dal debutto dell’euro sui mercati finanziari a oggi. Il grafico comprende alcuni paesi che fanno parte dell’ eurozona, altri che non ne fanno parte ma che sono nell’Unione Europea, altri extra-europei. Il reddito pro capite è cresciuto ovunque, nonostante la crisi economica e le recessioni, meno che in Italia. I dati sono del Fondo Monetario Internazionale.

graficoEuroVitaQuello che ci si domanda è: “come mai solo l’Italia ha visto diminuire il reddito procapite? E’ una domanda alla quale non so rispondere.

Attendo i vostri commenti

franco

direttore@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

1 Commento su Un virus solo italiano?

  1. La risposta è semplice Franco. Siamo lo Stato in cui tra il 1999 ed il 2014 la percentuale di crescita del pil è stata la più bassa (in media), mentre noi crescevamo del 1,5% o del 2%, gli altri paesi (Spagna compresa), crescevano del 4% o del 6%, altri molto di più. Poi con la recessione siamo arrivati sull’orlo del fallimento. Facendo la media ottieni il grafico che hai pubblicato. 20 anni di Berlusconismo dal 1994 ad oggi, sull’economia hanno dato questo risultato. I numeri non mentono mai se elaborati da un ente terzo.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*