“è meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita”

(Rita Levi Montalcini)

Vado a scuola a piedi: mobilità scolastica sostenibile.

Lunedì 22 settembre scorso, dalle 8.30 alle 9.30, gli allievi di cinque istituti torinesi – Alfieri di via Palmieri 58, Mazzarello di via Collino 1, Toscanini di via Tofane 28, Duca D’Aosta di via Capelli 51, Fontana di via Buniva 19 –mille bambini in tutto, hanno partecipato agli eventi di animazione urbana nel tratto antistante le scuole.

L’evento si è svolto nell’ambito della manifestazione “Oggi vado a scuola così!”, all’interno della prima edizione della giornata dedicata alla mobilità scolastica sostenibile promossa dall’Assessorato alle Politiche Educative della Città.

Gli studenti hanno partecipato alle attività di animazione promosse dai Centri di Cultura di Iter (Istituzione Torinese per l’Educazione Responsabile) dell’Assessorato alle Politiche Educative della Città di Torino e giocato con gli “Insediamenti Ludici” – sedie-gioco (alcune preparate dagli stessi allievi) sulle quali si sono divertiti con il tiro ai cerchietti o con i birilli da sedia.

mobilità

L’iniziativa rientrava nel quadro della “Settimana Europea della Mobilità” (dal 16 al 22 settembre), organizzata dalla Commissione Europea con l’obiettivo di incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani. Lo slogan scelto per l’edizione 2014 “Our Streets, Our Choice” mira a sensibilizzare i cittadini sul legame tra i propri spostamenti in città (come incide il traffico e l’inquinamento atmosferico) e una migliore fruizione degli spazi urbani.

Nel pomeriggio di lunedì, inoltre, nelle stesse sedi scolastiche, insegnanti e famiglie hanno incontrato esperti della mobilità (vigili, medici delle Asl, psicologi della sicurezza stradale) sul tema “Muoversi in modo intelligente”.

L’esperienza è proposta alle scuole dall’Assessorato alle Politiche Educative della Città, nel quadro del progetto “Smart School Mobility” che  coinvolge gli Istituti in un percorso partecipato per diffondere forme di mobilità a basso impatto ambientale e promuovere percorsi sulla cultura della mobilità “slow”. Particolare attenzione è rivolta alle comunità scolastiche per sollecitare nuovi modelli di mobilità urbana e promuovere, su questo tema, progetti, percorsi educativi, informativi e di comunicazione.

rossella lajolo

rossellal@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*