C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno.

Le cose si conquistano con dolcezza ed umiltà.
(Madre Teresa di Calcutta)

PORTICI DI CARTA – SABATO 4 E DOMENICA 5 OTTOBRE

Sabato 4 ottobre 2014 dalle 10 alle 24 e domenica 5 ottobre dalle 10 alle 20 torna con la sua ottava edizione Portici di Carta: uno degli appuntamenti irrinunciabili della Torino di inizio autunno.

Portici di Carta è un progetto del Salone Internazionale del Libro, promosso da Città di Torino e Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura e realizzato con il sostegno di Regione Piemonte, Camera di commercio di Torino, Fondazione Crt e con la collaborazione di Marcos y Marcos e Edt – Giralangolo.

portici di carta 2014

Per un intero week-end, i portici di via Roma, piazza San Carlo e piazza Carlo Felice si trasformano in una libreria lunga oltre due chilometri. Diciannove Vie del Libro sotto i portici di via Roma, piazza San Carlo, piazza Carlo Felice. Oltre cento fra librerie grandi e piccole, indipendenti e di catena, generaliste e specializzate, i bouquinistes del Libro Ritrovato, i piccoli editori piemontesi presenti grazie al sostegno della Regione Piemonte. E torna fra le due chiese di piazza San Carlo la Via del Gusto, il progetto sostenuto dalla Camera di commercio di Torino: i maîtres chocolatiers torinesi e piemontesi con le loro dolci creazioni.

Lungo il percorso le animazioni del Festival dell’Oralità Popolare, i tornei e le dimostrazioni sportive di MoveWeek promosse da Uisp. E domenica 5 è il momento delle Passeggiate di Portici di Carta – sei a piedi e una in bicicletta – alla scoperta dei luoghi letterari di Torino.

Per godersi in tutta sicurezza e tranquillità il centro senz’auto in occasione di Portici di Carta, la Città di Torino ha stabilito che domenica 5 è giornata ecologica. Con questo provvedimento, Torino aderisce alla terza edizione della Giornata del camminare, organizzata da Federtrek in collaborazione con la rivista Trekking&Outdoor e con il patrocinio di Ministero dell’Ambiente, Miur e Anci. A livello nazionale la Giornata del camminare avrà luogo la domenica successiva, 12 ottobre: ma la Città ha ritenuto di anticiparla per abbinare i due importanti eventi, in modo da sensibilizzare i cittadini a una mobilità sostenibile e da offrire loro l’opportunità di partecipare a un’iniziativa di grande richiamo culturale qual è Portici di Carta.

Anche con questa iniziativa Torino si conferma Capitale del Libro e, con il Salone Internazionale del Libro, sostiene uno straordinario impegno rispetto al mondo della lettura. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Gli appuntamenti

In piazza San Carlo il Corner Eventi ospita tutto il giorno incontri con gli autori, presentazioni, reading, spettacoli. Fra gli appuntamenti: la riscoperta di Dino Campana a cent’anni dai Canti Orfici; il ricordo di Giorgio Faletti con gli amici e le sue persone più care, tra cui il regista di Notte prima degli esami Fausto Brizzi e lo scrittore Luca Bianchini; il Premio Campiello 2014 Giorgio Fontana; la presentazione del nuovo libro sui borghi torinesi con lo chansonnier Roberto Balocco; il nuovo libro di Enrico Camanni per Laterza sulla Grande Guerra in montagna; la presentazione del progetto editoriale di Edt – Giralangolo da parte di alcuni suoi autori per ragazzi come Sofia Gallo, Pino Pace e Anselmo Roveda; la presentazione della nuova edizione di Biennale Democrazia con Gustavo Zagrebelsky; la nuova agenda dei 12 giallisti di ToriNoir; lo show degli artisti di Montagne dal Vivo che quest’estate hanno animato ben 74 località della montagna piemontese; il romanzo di Enzo Maiorca presentato dalla figlia Patrizia. In contemporanea sei incontri, fra cui la presentazione del nuovo libro di Bruno Gambarotta, si tengono al Circolo dei lettori di via Bogino 9.

Come stanno le librerie in Italia? Facciamo il punto a Portici

E siccome Portici di Carta è la manifestazione per eccellenza in cui protagonisti sono i librai, è anche diventata col tempo la tradizionale occasione per fare il punto periodico sul futuro di questa figura e sull’istituzione-libreria in Italia.

Quest’anno per la tavola rotonda Librai di tutta Italia… Per una rete nazionale delle librerie indipendenti (domenica alle 11.30, in collaborazione con Ali – Associazione Librai Italiani, Sil – Sindacato Italiano Librai e Associazione Forum del Libro) il libraio torinese de Il Ponte sulla Dora e animatore di Portici Rocco Pinto ha chiamato a raccolta e coordina ospiti ed esperienze provenienti da tutta la Penisola: i librai Aldo Addis (Liberos – Sassari), Samuele Bernardini (Lim – Milano), Battistina Dellepiane (Ali – Genova), Cristina Giussani (Sil – Venezia), Roberto Squinzi (ass. Liber – Bergamo), Enrica Scano (libreria Capo Horn – Torino), Silvana Sola (Ibby Italia).

Lo Spazio Bambini e Ragazzi con l’editore ospite Edt – Giralangolo

L’elegante Galleria San Federico si anima invece con il programma dello Spazio Bambini e Ragazzi, che propone letture, incontri, laboratori per bambini e ragazzi di diverse fasce d’età. Editore ospite dell’edizione 2014 è Edt – Giralangolo, la linea «young» della celebre casa editrice torinese nata nel  2007, che propone un ricco catalogo di storie spiritose, ironiche, avventurose e, al tempo stesso, utili ad affrontare i grandi temi: l’amicizia, la solidarietà, l’accoglienza, la conoscenza di altri paesi e culture, il rispetto dell’ambiente. Sarà presente a Portici con i suoi migliori autori e illustratori per bambini, tra cui Ilaria Urbinati, Chiara Lorenzoni (con una lettura accompagnata dalla traduzione in Lis) e Anselmo Roveda, e uno spettacolo con Francesco Giorda. La programmazione è rivolta ai bambini tra i 5 e i 10 anni di età accompagnati dai loro genitori.

In programma per tutta la giornata letture dei libri vincitori e finalisti del Premio Nati per Leggere, per bambini, organizzate dalle Biblioteche Civiche Torinesi.

portici-di-carta-va-dove-ti-porta-il-libro-L-Z8u8ao

Marcos y Marcos, editore ospite d’onore

Ospite d’onore di Portici 2014 è l’editrice milanese Marcos y Marcos. Fondata a Milano nel 1981 e diretta da Claudia Tarolo e Marco Zapparoli, è specializzata in narrativa italiana e straniera, ma è attiva anche nel settore della poesia. Nel corso degli anni, ha alternato la riproposta di scrittori precedentemente pubblicati da editori maggiori – come John Fante, autore di Chiedi alla polvere, John Kennedy Toole, autore di Una banda di idioti e Premio Pulitzer postumo nel 1981, o  Boris Vian, autore di La schiuma dei giorni – a nuove voci della narrativa americana come Jhumpa Lahiri, Pulitzer nel 2000 con la raccolta di racconti L’interprete dei malanni. Autori nuovi per l’Italia come il canadese Gaetàn Soucy, lo spagnolo Ricardo Menéndez Salmón, gli indiani Lavanya Sankaran e Bulbul Sharma.  Nei filoni della letteratura di genere ricordiamo Stanislaw Lem (fantascienza), Charles Willeford (giallo e noir), Carlene Thompson (thriller). Per la poesia gli italiani Umberto Fiori e Fabio Pusterla, lo svizzero francese Philippe Jaccottet e due Premi Nobel come l’irlandese Seamus Heaney e la cilena Gabriela Mistral.

E a Portici arrivano due idee di Letteratura Rinnovabile: Carta Canta e Bici Teca. Carta Canta sono macchine da scrivere parlanti, stile Lettera 22 ma di cartone, che nascondono la voce di autori e attori che leggono brani dei libri Marcos y Marcos. Realizzate dallo Studio A4A di Milano, sono dotate di diffusori nascosti all’interno e pilotati da dispositivi bluetooth, e si trovano nelle librerie di Torino. La Bici Teca è invece una bicicletta dotata di apposite scaffalature in legno e piano d’appoggio, che si trasforma in una biblioteca mobile. Gira per la città e per Portici a offrire libri, messaggi, progetti creativi di Marcos y Marcos.

I ragazzi e i volontari a Portici di Carta

Tanti i giovani e i volontari che saranno coinvolti. La redazione dei giovani reporter del Bookblog segue gli appuntamenti di Portici di Carta e li racconta su bookblog.salonelibro.it.

Una quindicina di studenti delle scuole superiori, che aderiscono a Torino ReteLibri, leggono per i partecipanti alle passeggiate letterarie e per i bambini dello Spazio Ragazzi, e sono presenti agli incontri per accogliere il pubblico, fornire informazioni e aiutare lo staff di Portici di Carta. A loro si affiancano i volontari del Servizio Civile Nazionale.

Anche i librai si avvarranno dell’aiuto dei loro clienti-lettori, che si trasformeranno per due giorni in collaboratori volontari, fornendo consigli di lettura ai visitatori.

«Preferisco il rumore del mare»: omaggio a Dino Campana

Portici di Carta dedica l’edizione 2014 a Dino Campana, il grande e irregolare poeta tosco-romagnolo nato nel 1885 e morto pazzo nel 1932.  Nell’estate 1914 Campana stampa a proprie spese la prima edizione dei Canti Orfici, il suo capolavoro. L’autore arriva a strappare le pagine di quei volumi per consegnarle a passanti e sbalorditi avventori di bar e luoghi pubblici di Marradi e dintorni.

Nel 1984 Marcos y Marcos propone un’edizione numerata dei Canti Orfici, abbellita da un’acquaforte di Sabina Stucky, dalla riproduzione di un manoscritto della copertina dell’edizione 1914. Successivamente ristampa molte volte quella fortunata edizione.

Nel 1985 Gianni Turchetta scrive la biografia di Campana, accompagnata da fotografie di Maurizio Montefiori, e cura una successiva edizione dei Canti Orfici. A Portici, Turchetta racconta in un reading-spettacolo il «suo» Dino Campana e quell’avventura editoriale, Michele Di Mauro legge brani scelti dei Canti Orfici e Laura Pariani parla di un progetto in cantiere legato al celebre poeta. In mostra nelle teche del Corner Eventi edizioni originali, riproduzioni e fotografie.

Il Liceo Teatro Nuovo propone più volte al Corner Eventi la performance Il canto di Orfeo: Faust era giovane e bello, dice il poeta. Come giovani e belli, a modo loro, sono i ragazzi del Liceo, chiamati a confrontarsi con Dino Campana non attraverso un libro sui banchi di scuola ma col canto, il gesto, la parola, per coglierne, proprio loro così inquieti e indecifrabili, il cuore «orfico».

In tutte le librerie di Portici sono distribuiti gratuitamente 30mila fogli sciolti con brani dei Canti Orfici offerti da Marcos y Marcos, in collaborazione con l’Associazione Letteratura Rinnovabile. A novembre, Letteratura Rinnovabile metterà a disposizione un’edizione numerata, che i librai torinesi proporranno in sottoscrizione ai propri clienti già nelle giornate di Portici di Carta. Il ricavato dalle vendite sarà interamente devoluto alla realizzazione di un progetto creativo organizzato insieme alle librerie torinesi nel corso del 2015.

Alle Biblioteche Civiche i libri di Campana e Faletti

Le bibliografie su Dino Campana e Giorgio Faletti, redatte dalle Biblioteche civiche torinesi, raccolgono tutte le opere dei due autori disponibili nelle diverse sedi del Sistema bibliotecario e sono consultabili alla pagina web delle Biblioteche Civiche sul sito comune.torino.it.

2709_dsc_3338

Le Passeggiate di Portici di Carta: sette itinerari in giro per la Torino degli scrittori

Dopo il successo della scorsa edizione, nella mattinata di domenica 5 ottobre tornano le Passeggiate di Portici di Carta: sei itinerari a piedi e uno in bicicletta per scoprire la Torino che ha ispirato tanti scrittori e pagine indimenticabili. Per un paio d’ore, guide, esperti e testimoni vi condurranno sulla strada degli autori che hanno raccontato la città. Ritorno per tutte alle 12.30 al Corner Eventi di piazza San Carlo. In omaggio a ciascun partecipante l’ultimo volume della collana I Quaderni del Salone Internazionale del Libro.

Percorsi, tappe, dettagli e curiosità su porticidicarta.it e sulla pagina Facebook di Portici.

È tutto gratis, ma è obbligatoria la prenotazione via mail a cavallo@salonelibro.it.

Ore 9

Pagine a pedali. Il giro di Torino nell’immaginario degli scrittori

Passeggiata in bicicletta a cura di Antonella Cavallo e Mattia Novarese

Un itinerario classico e contemporaneo dedicato ai ciclisti, che va da Nietzsche a Culicchia passando per Mark Twain, Henry James e Natalia Ginzburg. Partenza: Castello Reale di Moncalieri, ingresso Viale del Castello.

La passeggiata in bicicletta si collega all’evento Pagine Incantate che fa parte della manifestazione Moncalieri Città del Viaggio, promossa dalla Città di Moncalieri.

Ore 10

I luoghi del libro: gli editori, i librai e le loro storie.

A cura di Giovanna Viglongo e Rocco Pinto

La storia segreta dei librai torinesi, delle librerie e dei loro celebri e affezionati frequentatori. Dalla Contrada degli Stampatori alla via Garibaldi dove si laureò Erasmo da Rotterdam. Partenza: Piazzetta Viglongo.

Itinerario San Salvario. Primo Levi, Carolina Invernizio

A cura di Alba Andreini. Guida: Silvia Nugara

Un percorso nella San Salvario di Primo Levi e Carolina Invernizio, che tocca i dipartimenti universitari di chimica dove Levi trovò rifugio dopo l’entrata in vigore delle leggi razziali. Partenza: Istituto di Fisica, corso Massimo d’Azeglio 46.

Passeggiata letteraria nella Torino dello sport

A cura di Stefano Tubia

Dalla Reale Società Ginnastica di De Amicis, lo sport torinese attraverso pagine di Mario Soldati e Indro Montanelli ed eventi come la nascita del Torino Calcio e della Juventus. Partenza: via Magenta 11.

Itinerario Quadrilatero. Fruttero e Lucentini, Mario Soldati

A cura di Alba Andreini

La zona cui hanno dedicato pagine indimenticabili Fruttero & Lucentini, Mario Soldati. Da piazza Palazzo di Città, porta del Quadrilatero descritto da Guido Gozzano, arriverà fino alla casa di Silvio Pellico, nei pressi di via Barbaroux. Partenza: Piazza Palazzo di città, Urban Center.

 I bambini alla scoperta di Torino

Da un’idea di Guido Quarzo e Willy Beck

Con Daniela Barbato

Un percorso per guardare con il pensiero laterale e gli occhi dei più piccoli strade e monumenti cittadini come i Dioscuri di piazza Castello o i pellerossa di Palazzo Carignano. Partenza: Piazza Castello fronte cancellata Palazzo Reale.

Passeggiata sui luoghi di Bianca Guidetti Serra

A cura di Paolo Hutter e Santina Mobiglia

I luoghi di «Bianca la rossa», avvocato, militante per i diritti civili e delle donne, scomparsa il 24 giugno 2014. Dalle stamperie antifasciste clandestine ai luoghi dei comizi contro il franchismo e delle lotte per l’Articolo 18. Partenza: Centro Studi Piero Gobetti, via Fabro 6.

Caccia al racconto di Lingua Madre

Torna la Caccia al Racconto del Concorso letterario nazionale Lingua Madre. Ciascun libraio di Portici, in base alla Circoscrizione di Torino dove ha sede la libreria, custodisce uno dei 10 racconti del Concorso Lingua Madre 2014. Per ogni libro acquistato a Portici di Carta ne riceverai in omaggio uno: il primo che riuscirà a collezionarne tre differenti, provenienti da librerie di altrettante Circoscrizioni, e a consegnarli al Corner Eventi di Piazza San Carlo vincerà una cena per due al ristorante del Circolo dei lettori di Torino o al Fugu Sushi di Alba. Il vincitore sarà proclamato al Corner Eventi nel corso della presentazione delle autrici di Lingua Madre, e si aggiudicherà anche una delle antologie Lingua Madre – Racconti di donne straniere in Italia.

MoveWeek – Quisport. Movimento per tutti!

Quando i libri incontrano lo sport. Assieme a Portici di Carta 2014 si tiene l’edizione torinese dell’iniziativa europea MoveWeek – Quisport. Movimento per tutti: una grande palestra a cielo aperto per trovare il proprio movimento. Domenica 5 ottobre dalle 10 alle 18 in piazza San Carlo e Via Roma lezioni aperte, prove di tutte le discipline, esibizioni, giochi, corsi gratuiti.

Un playground di 14×15 metri ospita il torneo di Streetball Survival of the Fittest, organizzato dall’associazione We Got Game di Nichelino: dodici squadre con un massimo di 4 componenti si sfidano con la formula del «Chi vince, regna». Ogni componente della squadra che vince più partite si aggiudica una copia del volume di Roberto Moisio Un romanzo di carta (Marsilio), messo in palio dal Salone Internazionale del Libro. Premiazione alle 19 al Corner Eventi di piazza San Carlo.

Gli spettacoli dell’Oralità Popolare

In piazza San Carlo e in via Roma, animazioni proposte dal Festival dell’Oralità Popolare, a cura della Rete di Cultura Popolare.

Angelo Tacconi

loris@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*