“A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.”

(OMAR SY – Samuel, nel film “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse”)

Incontri con l’Agenzia delle Entrate. Circoscrizione 2

Mercoledì 19 novembre primo appuntamento di una serie di incontri con l’Agenzia delle Entrate, organizzati in collaborazione con la Circoscrizione 2, su alcune Tasse 2tematiche fiscali di interesse diffuso dei cittadini.

Si è parlato infatti dei requisiti fiscali per le Associazioni: iscrizione, obblighi tributari, agevolazioni.

Ma ha riscosso ancor maggiore interesse il tema del regime fiscale di vantaggio per le nuove imprese, in particolare quando queste siano avviate da giovani al di sotto dei 35 anni.

E’ un regime che dura 5 anni o, per chi ha meno di 35 anni, per tutto il tempo che intercorre fino al compimento del 35° anno (ma se apri l’attività poco prima dei 35 anni potrai avvalertene per i 5 anni a seguire).

Le imposte ordinarie, IRPEF e addizionali ed IRAP, sono sostituite da un contributo unico del 5% sul reddito.

I contribuenti minimi sono esenti IVA -ma l’IVA pagata come parte dei costi di acquisizione dei beni e servizi può venire dedotta- e sono soggetti ad adempimenti contabili meno numerosi e restrittivi.

Ci sono alcuni limiti, primo fra tutti il reddito annuo che non deve essere superiore a 30.000 € ed i costi dei beni strumentali (attenti all’auto, ammonisce il relatore).

Naturalmente, il regime si applica a coloro che intendono aprire un’attività ex novo o proseguirla in diversa forma (ad es. il lavoratore dipendente licenziato che si costituisce in forma associata). La possibilità e l’opportunità di accedere a questo regime va quindi, ricorda l’Agenzia delle Entrate, verificata caso per caso. Meglio farlo prima, sia per non rinunciare a delle agevolazioni, sia per non incorrere in sanzioni in modo del tutto involontario.

C’è un neo: non esiste alcuna agevolazione per i contributi previdenziali. Certo, si tratta di un accantonamento che verrà utile al momento del pensionamento, ma se il reddito è veramente minimo (qualche ora di lezione in una scuola, collaborazione ad un progetto di durata limitata) come si fa a pagare qualche migliaio di euro di contributi?

Incontri di informazione fiscale

Sala Operti, Corso Siracusa 213 (Parrocchia Redentore)

Prossimi appuntamenti

Mercoledì 26 novembre – Ore 17.00/18.30

Fisco e famiglia

Detrazioni e deduzioni

Familiari a carico

Agevolazioni per disabili

Mercoledì 3 dicembre – Ore 17.00/18.30

Le agevolazioni per ristrutturare casa

Detrazione ristrutturazioni edilizie

Detrazione risparmio energetico

Bonus arredi

Mercoledì 10 dicembre – ore 17.00 /18.30

Come affittare casa

I contratti di locazione

Cedolare secca

Imposta di registro

Per  informazioni:

Ufficio Cultura – 011 4435257

InformaDue – 011 Ufficio 4435250

www.comune.torino.it/circ2

Gianpaolo Nardi

gianpaolon@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*