Se giudichi le persone, non hai il tempo di amarle.
(Madre Teresa di Calcutta)

Tavolo di Cantiere per i lavori della metro

Nel pomeriggio di lunedì 10 Novembre,  all’Assessorato alle Infrastrutture e Trasporti della Città sono ripartiti i lavori del Tavolo di Cantiere per i lavori di realizzazione del prolungamento della metropolitana a piazza Bengasi.
Erano presenti le imprese che realizzano l’opera, la stazione appaltante InfraTo, vari rappresentanti delle associazioni dei commercianti e Presidente e Coordinatore della Circoscrizione Nove.
L’obiettivo del tavolo è coinvolgere tutti i soggetti del territorio in maniera attiva nella fase della cantierizzazione, oltre che informare tempestivamente sull’avanzamento dei lavori.

Vista la concomitanza di due cantieri sullo stesso territorio (metro e palazzo della Regione), si é deciso di ampliare il Tavolo coinvolgendo anche il Direttore Lavori ed il RUP del cantiere del Grattacielo della Regione Piemonte.16m7s0h

Riprende parallelamente l’informazione ai cittadini attraverso l’elaborazione di un bollettino mensile sulle evoluzioni di cantiere, oltre che sul sito internet www.infrato.it.
Il Tavolo di Cantiere, preso atto della richiesta della Circoscrizione sulla costituzione di un fondo a sostegno del commercio, ha chiesto agli assessorati competenti di fare i dovuti approfondimenti sulla fattibilità della proposta.
Oltre alla normale gestione della viabilità in fase di cantiere, verrà studiato nei prossimi mesi un piano per gestire una nuova viabilità a seguito dell’apertura del palazzo della Regione Piemonte.

Verranno inoltre studiate le modalità di accesso e gestione del nodo di interscambio della stazione terminale di piazza Bengasi con la realizzazione del parcheggio interrato; per questo sarà coinvolto anche il settore Urbanistica della Città.
Il Tavolo di Cantiere verrà riconvocato il 15 dicembre 2014.

Angelo Tacconi

loris@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: -1 (from 1 vote)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*