“Il cambiamento è il processo col quale il futuro invade le nostre vite.” (Alvin Toffler)

Progetto MAPPING AND MAKING SOCIAL SPACE BARRIERA

locandina5-02 (def)Venerdi 30 Gennaio alle 18,00 presso i Bagni Pubblici di Via Agliè 9 verrà presentato il progetto MAPPING AND MAKING SOCIAL SPACE BARRIERA che promuove nel quartiere Barriera di Milano la capacità delle comunità locali di definire la propria domanda attiva di utilizzo dello spazio pubblico attraverso il placemaking.

In altre parole : la progettazione collaborativa, il co-design, l’auto-costruzione e l’auto-gestione di spazi aperti, pubblici, marginali, per farli diventare luoghi collettivi da usare e condividere.

Il progetto vuole dare fiducia nelle capacità delle comunità locali di definire una propria domanda attiva di uso dello spazio pubblico da tradurre in progetti, di voler diventare protagonisti con la costruzione e la cura di attrezzature temporanee.
L’attenzione del progetto è rivolta a creare e/o sostenere delle social comunity, con interesse attivo a migliorare e mantenere i luoghi, a dare supporto ai processi di trasformazione sociale stimolati dalla crisi economica e occupazionale con forme di economia creativa, inventiva e nuovi meccanismi di solidarietà.
Making prevede strategie diverse come interventi urbani, arte pubblica, dotazione di arredi e di verde, piccole sistemazioni di suolo, disposizione di servizi, eventi, performance di strada …

Da fine gennaio 2015 saranno attivi ogni venerdì pomeriggio, presso i Bagni Pubblici di via Agliè 9 i LABORATORI DI PLACEMAKING. Abitanti e frequentatori di Barriera sono invitati a far parte dei making team per co-progettare e poi autoprodurre le attrezzature per gli spazi pubblici, con la collaborazione di esperti e tecnici: falegnameria (intaglio, lavorazione, taglio), stampa per serigrafia su tessuto/carta e tappezzeria, sartoria e anche vetreria e lavorazioni metalliche. Making privilegia la sostenibilità ambientale ed il riuso.

Sono individuati spazi da potenziare, che sono oggetto di analisi e aperti alla scelta partecipata:

  • A via Petrella – piazza Rostagni
  • B rotonda all’incrocio vie Cherubini – Spontini – Mercadante
  • C spazio corso Vercelli angolo via Desana (sotto il murales)
  • D via Ternengo (davanti alla Chiesa di Gesù Operaio) – via Tollegno (fino al Giardino Einstein).

Il progetto MAPPING AND MAKING SOCIAL SPACE BARRIERA, con capofila l’Accademia Albertina di Torino, è cofinanziato dalla Compagnia di San Paolo, patrocinato dalla Città di Torino – Circoscrizione 6.

Si può far parte dei making team di barriera, infatti tutte le attività saranno seguite dal gruppo di MAPPING AND MAKING ‐ esperti di diverse discipline, artisti e
facilitatori sociali … ‐ e dagli studenti dell’Accademia Albertina delle Belle Arti, come attività di formazione sul territorio.

Contatti:

Monica Saccomandi (responsabile) e Fabrizio Sibona (Accademia Albertina delle Belle Arti), Rossella Maspoli (project manager), Erika Mattarella e Nella Caffaratti (mediatori culturali – Bagni di via Agliè)

Info: mappingmaking@gmail.com

franco

direttore@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*