C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno.

Le cose si conquistano con dolcezza ed umiltà.
(Madre Teresa di Calcutta)

Concorso cinematografico LAVORI IN CORTO con la proiezione in anteprima torinese del film EMERGENCY EXIT di Brunella Filì

Emergency ExitLunedì 16 febbraio alle ore 20.45 presso il Cinema Massimo l’Associazione Museo Nazionale del Cinema e l’Associazione Riccardo Braghin presentano la quarta edizione del bando del concorso cinematografico nazionale LAVORI IN CORTO, il cui tema centrale saranno i sogni e i bisogni delle nuove generazioni.

Abbinata alla presentazione e, a tema con lo spirito dell’edizione 2015 di LAVORI IN CORTO, verrà proiettato in anteprima torinese il film documentario EMERGENCY EXIT di Brunella Filì che racconta la storia di alcuni ragazzi italiani che si sono trasferiti all’estero per provare a scommettere sull’opportunità di un futuro migliore. la proiezione sarà in Sala 3 (Via Verdi 18, Torino) con Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

LAVORI IN CORTO è un concorso cinematografico per cortometraggi e documentari rivolto ad autori under 35 residenti sul territorio nazionale. Il progetto del concorso continua, alla quarta edizione, a svolgere la sua mission: la volontà di sensibilizzare e accendere i riflettori su tematiche di tipo sociale attraverso le immagini e le storie dei lavori in concorso. Quest’anno il concorso scopre la sua tematica, i sogni e i bisogni delle nuove generazioni, semplicemente guardando all’attuale condizione che molti giovani si trovano a subire e cioè la precarietà la mancanza di lavoro, che spesso obbliga le nuove generazioni ad immaginare e progettare un futuro altrove. LAVORI IN CORTO vuole porsi dunque come una finestra aperta sui loro bisogni (servizi sul territorio, diritti fondamentali come lavoro, educazione, uguaglianza, merito, salute, cultura), ma anche sui loro sogni, desideri e speranze, invitando i giovani autori a ragionare sulla loro condizione e confrontarsi con altri momenti e contesti storici, non solo nazionali. Il bando di LAVORI IN CORTO rimarrà perto fino al 20 aprile 2015. I lavori che partecipano al concorso saranno proiettati durante un appuntamento festivaliero che si svolgerà a fine maggio presso gli spazi della rete delle Case del Quartiere di Torino e al Cinema Massimo (serata di chiusura). Sarà inoltre possibile supportare la quarta edizione di LAVORI IN CORTO partecipando alla serata di raccolta fondi che si svolgerà domenica 22 marzo presso la Casa del Quartiere di San Salvario, con aperitivo e proiezioni video.
 
I PREMI di LAVORI IN CORTO: Primo premio di Euro 1000, offerto dall’Associazione Riccardo Braghin e intitolato per il secondo anno ad Armando Ceste. Gran Premio della Giuria di Euro 500 intitolato a Riccardo Braghin e offerto da Tactile Vision. Premio Sognando un lavoro vero di Euro 300 offerto da Sicurezza e Lavoro. Premio Film Commission Torino Piemonte consistente nell’utilizzo di un modulo produttivo della sede di via Cagliari per due settimane.
 
Ma di cosa parla l’anteprima del film “EMERGENCY EXIT” di Brunella Filì ?
Racconta la storia di Anna, Mauro, Marina e di altri ragazzi che non si conoscono, ma che hanno tutti qualcosa in comune: se ne sono andati via dall’Italia per trasferirsi all’estero e scommettere sull’opportunità di un futuro migliore. Un futuro che, restando in Italia, sembrava difficile immaginare. Non solo i famosi “cervelli in fuga”, ma anche normalissimi ragazzi, cittadini dimezzati, divisi tra una vita con maggiori possibilità all’estero e il senso di mancanza e frustrazione che ogni esilio, per quanto volontario, comporta. Il film racconta cosa fanno, pensano e sognano i giovani italiani all’estero; se resteranno o torneranno; se andar via è davvero l’uscita di emergenza per cambiare il proprio precario avvenire. Un viaggio da Venezia a Parigi, Tenerife, Bergen, Londra e New York; sei storie di ordinaria separazione, un solo racconto: quello di una generazione dimenticata, che ha ancora qualcosa da dire al suo paese di origine.
 
Intervengono alla serata la regista Brunella Filì, Valentina D’Amelio coordinatrice del concorso LAVORI IN CORTO, Eugenio Gruppi presidente dell’Associazione Riccardo Braghin, Vittorio Sclaverani presidente dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema e Massimiliano Quirico direttore della rivista nazionale Sicurezza e Lavoro.  Nel corso del dibattito verrà proiettato il cortometraggio presentato all’ultima edizione di LAVORI IN CORTO, La strada di casa (2014, 7′) di Carolina Lucchesini e Goffredo D’Onofrio; ogni anno 14.000 laureati lasciano l’Italia, di questi solo un terzo rientra nel nostro paese. Da Torino a Napoli, passando per Stoccolma, le storie di Paolo, Vincenzo e Serena che hanno deciso di sfidare le statistiche. Tre cervelli di ritorno che ripercorrono la strada di casa. Quella che riporta in Italia.
 
Concludiamo con due video: il primo è il traler di EMERGENCY EXIT, il secondo è un altro lavoro della regista, questa volta tutto il cortometraggio, e ha un titolo affascinante “TERRONIA. La terra che parla”.
Se avrete la voglia di guardarlo per intero scoprirete molte cose intressanti sulla vita di chi coltiva i campi e si alza alle 3 e mezza del mattino! E le donne sono protagoniste.
 EMERGENCY EXIT

 

“TERRONIA. La terra che parla”

Per maggiori informazioni: http://lavoriincorto.itlavorincorto@gmail.com – Facebook: Lavori in Corto

franco

direttore@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*