“A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.”

(OMAR SY – Samuel, nel film “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse”)

Pianeta Africa per il Museo Nazionale del Cinema

Il 25 maggio, su iniziativa dell’Unione Africana (UA), si celebra da qualche anno la Giornata mondiale dell’Africa. La ricorrenza coincide con l’anniversario della fondazione dell’Organizzazione per l’Unità Africana (OUA), avvenuta nel 1963 e sostituita nel 2002 dall’attuale organismo panafricano.

Temi quali la lotta alla povertà e alla fame, l’affermazione della dignità e dell’autodeterminazione del Continente, la crescita delle comunità e  l’autosostentamento, la tutela di ambienti ed ecosistemi africani: quest’anno più che mai, in occasione dell’Expo, sono oggetti di dibattito presso Istituzioni e società civile.

Il Museo Nazionale del Cinema propone un doppio appuntamento di PIANETA AFRICA a conclusione di un percorso che ha visto l’alternarsi di incontri e proiezioni, da gennaio a maggio presso la Bibliomediateca “Mario Gromo” e il Cinema Massimo. Il progetto ha coinvolto attori sociali e pubblici differenti, nell’intento di delineare e raccontare il Continente Africano sotto molteplici punti di vista.

Primo appuntamento venerdì 22 maggio 2015, alle 16.30, presso la Sala Eventi della Bibliomediateca “Mario Gromo” in via Matilde Serao 8/A, Torino con l’incontro sull’Africa e il Design nel quale verrà presentato il progetto Africoeur – Design. Interverranno l’architetto Roberta Chionne, i designer Francesco Faccin, Francesco Anderlini e Stefano Giunta, gli artigiani Malick Niang – sarto senegalese – e Nadege Lele Kom – sarta camerunense. Modera l’incontro Andrea Terranova, responsabile del settore Design per il progetto Africoeur.

http://www.dreamstime.com/stock-images-african-fabrics-ghana-west-africa-traditional-shop-image39160924

L’evento si inserisce nel più ampio progetto Africoeur: una collaborazione tra Centro Piemontese di Studi Africani, Museo Nazionale del Cinema, Musica 90 e l’Associazione Piùconzero, che pone al suo centro di interesse e promozione le differenti forme artistiche del continente africano: la musica, il cinema, l’arte e il design. Per “Africa e Desing” l’idea e l’obiettivo insieme sono quelli di attivare nuove forme imprenditoriali e artistiche sul territorio: collaborazioni che mettano a confronto artigiani africani con designer italiani, nel comune intento di creare manufatti innovativi, espressione di un nuovo linguaggio interculturale.

Lunedì 25 maggio alle ore 20.30 presso la Sala Tre del Cinema Massimo in via Verdi 18 a Torino, a conclusione dell’edizione 2015 di PIANETA AFRICA, si rende omaggio all’opera di Mahamat-Saleh Haroun con la proiezione di GRIGRIS, il suo ultimo film, in concorso a Cannes lo scorso anno, che ripropone la poetica del regista del Ciad e, al tempo stesso, disloca il suo cinema in un contesto popolare narrando la storia di due personaggi ai margini della società.grigris-600_HOME_ESPANSA

Ingresso 3 euro.

PIANETA AFRICA, evoluzione del progetto UN MUSEO PER L’AFRICA, è una manifestazione organizzata dal Museo Nazionale del Cinema sin dal 2010. Finalità principale della manifestazione è quella di mettere il continente africano, con le sue problematiche forti ma anche con le grandi spinte positive e propositive che si stanno delineando, al CENTRO di una riflessione attenta e partecipata da più soggetti e INSIEME creare uno spazio dove agevolare l’incontro delle due culture, salvaguardandone le rispettive identità.

Rossella Lajolo

rossellal@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*