C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno.

Le cose si conquistano con dolcezza ed umiltà.
(Madre Teresa di Calcutta)

WEB 3.0 è il futuro da “grande fratello” ?

RBweb-30Desidero recensire il Libro di Rudy Bandiera (blogger, consulente Web, imprenditore e anche giornalista) perchè è in atto una rivoluzione culturale e tecnologica ma il cambiamento è più veloce di quello che ognuno di noi è in grado di assimilare quotidianamente.

Il suo libro (in vendita on line) “Web 3.0 e tecnologie che lo compongono: opportunità e rischi” affronta di petto la questione e la introduce così:” Quello che tutti pensano guardandosi attorno, usando telefoni e Internet e computer e smartwatch è di essere inadeguati: inadeguati al cambiamento, inadeguati a quello che verrà. Abbiamo paura di non essere in grado di capire quello che avverrà perchè troppo complesso. E questo è vero, è troppo complesso. Il senso di inadeguatezza e di ignoranza si trasforma in frustrazione e poi in paura e in rabbia, quindi odiamo le macchine, il Web, odiamo la tecnologia, la denigriamo oppure la snobbiamo dicendo che è tutta roba da grande fratello. Quello che dobbiamo veramente capire, invece, è che non dobbiamo capire. Non dobbiamo capire tutto per essere in grado di godere del cambiamento. Dobbiamo avere uno sguardo di insieme, non necessariamente uno sguardo dettagliato, ma un volo pindarico dall’alto per intravedere i confini delle cose e poterle, a nostro modo, sfruttare. O almeno non averne paura. L’unica cosa che dobbiamo assolutamente capire è che le cose cambiano a prescindere da noi, da quello che pensiamo, da quello che siamo e dalla nostra volontà che cambino. Le cose cambiano, che noi lo si voglia o no.”

Una frase del libro non riguarda il web 3.0 ma addirittura Nicola TESLA : (…) C’è una frase del 1926, pronunciata da NIKOLA TESLA in un’intervista per la rivista COLLIERS, che suona così: «Quando la logica wireless sarà perfettamente applicata, tutta la terra sarà trasformata in un enorme cervello, ovvero in ciò che è in realtà: tutte le cose sono singole particelle di un unico e armonico insieme. E gli strumenti attraverso i quali si sarà in grado di fare questo saranno incredibilmente più semplici rispetto al nostro attuale telefono. L’uomo sarà in grado di portarne uno nel taschino del panciotto». Non era solamente un visionario, Tesla. I suoi studi gli avevano consentito di decifrare il futuro, proprio come noi dobbiamo fare oggi, con la massima urgenza, prima che il razzo decolli e ci lasci a terra a guardare. Perché il razzo sta per decollare e quanto abbiamo visto sin qui non è che l’antipasto di un menu ricchissimo e molto diverso da quelli cui siamo abituati.(…)

Qui potete trovare un estratto del libro

Ulteriori info su http://www.rudybandiera.com/web-30

franco

direttore@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*