“A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.”

(OMAR SY – Samuel, nel film “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse”)

Un nuovo cortile scolastico aperto al quartiere.

Il progetto “Cortili Aperti'”, avviato nel 2013, si arricchisce di un nuovo spazio.

Il cortile della scuola secondaria di primo grado Olivetti, succursale dell’Istituto comprensivo Gozzi-Olivetti di via Agudio 22 in Circoscrizione 7,  si trasforma in spazio pubblico aperto al quartiere oltre l’orario scolastico.

IMG_20150921_085327

L’inaugurazione è avvenuta mercoledì 23 settembre con Mariagrazia Pellerino, Assessora alle Politiche educative della Città. L’iniziativa è frutto della collaborazione tra l’Assessorato e il Laboratorio Città Sostenibile di Iter.

Nell’area di circa 1700 metri quadrati sono stati allestite aiuole, sostituiti i canestri e sistemati alcuni tavoli.

I cortili sono pensati per accogliere il gioco e la socializzazione e sono molto apprezzati soprattutto in zone della città in cui scarseggiano aree verdi e attrezzate.

Il progetto “Cortili Aperti'” ha finora consentito l’apertura di 9 spazi in altrettanti complessi scolastici cittadini, tutti riqualificati attraverso progetti condivisi con allieve e allievi e distribuiti in quasi tutte le Circoscrizioni.

Sono le scuole primarie San Francesco d’Assisi, via Giulia di Barolo 8 (ingresso cortile via Matteo Pescatore 3), Circoscrizione 1; Mazzini, corso Orbassano 155/A, Circoscrizione 2; Battisti, via Luserna di Rorà 14 (ingresso cortile via Vigone 63), Circoscrizione 3; Capponi, via Badini Confalonieri 74, Circoscrizione 5; Pestalozzi, via Banfo 32 (ingresso cortile via Mottarone 3/A), Circoscrizione 6; Fontana, via Buniva 19 (ingresso cortile via Guastalla), Circoscrizione 7, De Amicis, via Masserano 4, Circoscrizione 7.

Rossella Lajolo

rossellal@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Un nuovo cortile scolastico aperto al quartiere., 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*