“A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.”

(OMAR SY – Samuel, nel film “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse”)

Concorso “Piazze d’Italia”: primo premio alla scuola torinese Duca d’Aosta

adotta-monumento

 

La classe quinta A della scuola elementare Duca d’Aosta, di via Capelli a Torino, riceverà a Roma il primo premio per il concorso nazionale “Piazze d’Italia”, che si inserisce nel progetto nazionale “La scuola adotta un monumento”, promosso dalla Fondazione Napoli Novantanove.

Un successo per le scuole torinesi. Gli alunni della 5° A, guidati dalle insegnanti Francesca Titti, Melania Migliarese e Maria Vaira, hanno scelto lo spazio che conoscono bene, piazza “Campanella”, per realizzare un video. Il premio per il video di 3 minuti, realizzato lo scorso anno scolastico e intitolato “Piazza, bella piazza”, sarà consegnato nella sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma, alla presenza del Presidente Emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Il riconoscimento sarà consegnato da Mariagrazia Pellerino, Assessora alle Politiche educative della Città, che interverrà ad illustrare i risultati che il progetto “La scuola adotta un monumento” ha prodotto a Torino in questi anni.

“Il progetto – puntualizza l’Assessora – è di grande valore e consente di coniugare l’educazione al patrimonio culturale con l’educazione alla cittadinanza attiva. Da anni le domeniche di maggio trasformano Torino in una Città Porte Aperte, una manifestazione in cui bambine e bambini delle scuole diventano ciceroni e guidano gli adulti alla scoperta dei luoghi e dei monumenti più suggestivi”.

“Il video, pur nella sua semplicità, affronta il tema del concorso in modo completo. Attraverso un viaggio a ritroso nel tempo, il cortometraggio racconta la piazza da un punto di vista storico per poi parlare della sua funzione attuale e terminare con una visione progettuale, affrontando i desideri di rinnovamento dei bambini” recita la motivazione.

I videoclip andranno a costituire il Museo virtuale “Arte Cultura Ambiente: l’itinerario delle meraviglie italiane” adottate dalle scuole di ogni ordine e grado.

La Scuola adotta un monumento®, attivo dal 1993, a cui hanno già partecipato  le scuole di oltre 200 Comuni italiani, è dal 1994 Rete Nazionale e Progetto Pilota europeo e coinvolge una città per ogni Paese.

Rossella Lajolo

rossellal@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*