C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno.

Le cose si conquistano con dolcezza ed umiltà.
(Madre Teresa di Calcutta)

#ilmiopostonelmondo: una settimana di incontri , laboratori, spettacoli, performance, reading e testimonianze

Ilmiopostonelmondo

Lunedì 30 novembre alle ore 17.30 presso il Grattacielo Intesa Sanpaolo si terrà l’evento inaugurale de #ilmiopostonelmondo con Le parole del capitale umano, condotto da Flavio Oreglio. Una serata in cui protagoniste sono le parole, che raccontano il bagaglio di vita e storia che è ciascuno di noi, e il talento musicale dei ragazzi. La serata si compone di tre momenti: il concerto strumentale dei bambini e dei ragazzi della Scuola Popolare di Musica di San Salvario; la performance I’M A FIRESTAR – Solo il cielo è il limite a cura di La Piattaforma – Nuovi corpi, nuovi sguardi, in cui danza contemporanea, hip hop e freestyle s’intrecciano in un perfetto equilibrio. Conclude l’inaugurazione il concerto dei The Minis: tre ragazzi di 12 anni che hanno recentemente vinto il primo premio Revejo music contest e hanno diviso il palco con i Subsonica, Linea 77, Statuto, Bluebeaters e Africa Unite. (Per info 800.167.619 – selezionare opzione Museo del Risparmio).

#ilmiopostonelmondoè una serie di eventi per riscoprire il coraggio per essere se stessi forti di un bagaglio di conoscenze e di strumenti efficaci perché ciò si realizzi.

Per scoprire come esprimere il proprio potenziale, il Circolo dei lettori, la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, il Museo del Risparmio e i MagazziniOz hanno collaborato in modo sinergico per dare vita a una settimana di incontri , laboratori, spettacoli, performance, reading e testimonianze dedicati agli allievi delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, agli insegnanti, agli educatori e alla cittadinanza tutta, per riflettere sul tema del capitale umano, ovvero su quel patrimonio di capacità, competenze a abilità che aiutano a trovare #ilmiopostonelmondo.

Dal 30 novembre al 4 dicembre gli enti promotori che hanno preso parte al progetto mettono in scena un calendario ricco di incontri e appuntamenti, a partire da una mappa immaginaria fatta di espressioni che identificano differenti approcci nell’affrontare il mondo e le sfide che ci pone innanzi: essere coraggiosi, essere appassionati, essere speciali, essere liberi.
Ne deriva un percorso che genera incroci, bivi, incontri, deviazioni per offrire alle nuove generazioni strumenti e suggestioni utili a orientarsi e scoprire il proprio capitale umano.

Protagonisti della settimana sono i ragazzi che imparano a orientare le proprie aspirazioni e ad arricchire le proprie competenze attraverso l’esperienza diretta dei laboratori, delle testimonianze e degli spettacoli che compongono il calendario attivo del progetto.


I laboratori costituiscono la tappa “esperienziale” del percorso: luogo in cui i ragazzi prendono confidenza con le loro abilità ed entrano in contatto diretto con le loro potenzialità. Ne fanno parte i Soft Skills Lab i laboratori di danza-teatro al Museo del Risparmio, gli incontri  sull’innovazione con le startup ai MagazziniOz, così come i workshop di Hip-Hop alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani per insegnare ai ragazzi a sviluppare una coscienza riguardo ai temi dell’integrazione e dei diritti civili.

Le testimonianze sono gli incontri con ospiti del mondo della cultura intesa in senso ampio: dallo sport alla musica, dalla filosofia al giornalismo, dall’economia alla scienza, sono tante le esperienze e i percorsi che si possono tracciare se si ha voglia, caparbietà e uno sguardo rivolto al futuro. Tra le testimonianze: il filosofo Franco Bolelli, il conduttore radiofonico Matteo Caccia, il musicista Boosta, lo scrittore Andrea Bajani, il calciatore Andrea Gasbarroni, la genetista Alessandra Ferlini, il Fotoreporter APRnews Andreja Restek, i giovani imprenditori di Progetto Quid, e tanti altri.

Gli spettacoli sono momenti di partecipazione, programmati dalla Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, in cui il pubblico può assistere al racconto visivo e scenico delle “parole” del capitale umano. Tra gli appuntamenti, Compleanno afghano racconta la storia vera della vita di un ragazzo, Ramat Safi, scappato da solo dall’Afghanistan; IL MAESTRO. Una storia di judo e di vita nell’ambito di Torino Capitale Europea dello Sport 2015 è incentrato sull’importanza dei valori che trasmette lo sport, mentre Per la strada è dedicato ai Maestri che inventano strade che prima non c’erano. Ai padri che disegnano strade per i figli. Ai figli, che ne tracciano di nuove.

Con la sezione intorno a #ilmiopostonelmondo si riflette assieme ai ragazzi sulle loro capacità come fattore produttivo in grado di innescare crescita economica e sociale attraverso il ciclo di incontri PENSOPOSITIVO a Piazza dei Mestieri e l’incontro nella sede di Torino della Banca d’Italia, i laboratori presso la sede di Xkè? Il Laboratorio della Curiosità (Via Gaudenzio Ferrari 1) e presso laFondazione Merz (via Limone 24) e proiezioni di film nell’ambito di Sottodiciotto Film Festival, realizzato in collaborazione con Premio LUX.

La settimana dedicata al capitale umano si conclude venerdì 4 dicembre alle ore 20.30 alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani con l’evento Crescere è un viaggio realizzato in collaborazione con Fondazione Telethon Onlus, a cura di Associazione Culturale X NATION. Una fusione scenica di rap e ballo per raccontare il viaggio di crescita e le esperienze dei giovani di oggi, attraverso i brani del rapper Milo e le coreografie del corpo di ballo diretto da Ben Akadinma e Stefania Bovolenta.  Ingresso a offerta libera, con prenotazione obbligatoria al n. 011.19740280. Il ricavato della serata è devoluto a Telethon, per finanziare progetti di ricerca sulle malattie genetiche  e sulla distrofia muscolare.

Questo è… #ilmiopostonelmondo è il viral game pensato per creare una call to action che coinvolga i ragazzi (di età compresa tra i 13 e i 18 anni) invitandoli a postare su facebook, con l’hasthag #ilmiopostonelmondo, un selfie che raffiguri i loro piedi e spieghi qual è il loro posto nel mondo. Quello in cui si trovano ora o quello in cui vorrebbero essere, un posto reale o quello metaforico.

Programma dettagliato su www.ilmiopostonelmondo.it

#ilmiopostonelmondo è un progetto del Circolo dei lettori di Torino, Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, Museo del Risparmio, MagazziniOz, sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura, con il patrocinio della Città di Torino, con la sponsorship di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking, con il supporto di Intesa Sanpaolo e Fondazione ITS ICT. 
Partecipano alla realizzazione del progetto Associazione Didee – Progetto “La Piattaforma – Nuovi corpi, nuovi sguardi”, Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, Fondazione Merz, Fondazione Telethon Onlus, Nova Coop – Progetto Coop Academy 2.0, Piazza dei Mestieri, Rete dei Licei Economico Sociali, Scuola Popolare di Musica San Salvario – Associazione Baretti, Banca d’Italia – Sede di Torino, Sottodiciotto Film Festival, Xkè? Il Laboratorio della Curiosità.

franco

direttore@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*