C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno.

Le cose si conquistano con dolcezza ed umiltà.
(Madre Teresa di Calcutta)

Inaugurazione del Museo scolastico Padre Gemelli

Museo Scolastico Padre Gemelli

Domenica 29 novembre 2015 alle ore 15.30 in Corso Lombardia, 98 a Torino la scuola primaria Padre Gemelli taglia il nastro del suo Museo Scolastico: è l’undicesimo!

Il Museo racconta la storia della prima scuola medico pedagogica di Torino. Attraverso immagini, testimonianze e oggetti, traccia il percorso educativo e umano di un “unicum pedagogico” dalla metà degli anni trenta alla grande ondata migratoria degli anni sessanta.

L’allestimento ricostruisce alcuni dei laboratori che caratterizzavano assieme alle lezioni in aula la struttura portante di un progetto didattico all’avanguardia, attento alle inclinazioni dei ragazzi e alle loro attitudini, in netto contrasto con il clima omologante delle contemporanee scuole “normali”. La realizzazione del Museo ha coinvolto direttamente i bambini dell’istituto, che insieme alle loro insegnanti si sono messi alla ricerca delle tracce del passato: oggetti, vecchie foto, diari, documenti. Anche le famiglie, le ex insegnanti, gli abitanti del quartiere hanno partecipato in vario modo alla sua realizzazione: il Museo è in breve il frutto di un lavoro collettivo fuori e dentro la scuola che continuerà ad alimentarsi.image001

Un grande albero di legno all’entrata della scuola accoglie i visitatori. I suoi frutti, che maturano in ogni stagione, sono i perché: perché il museo, perché questa scuola è speciale, perché questa storia… e la soluzione comincia a dipanarsi lungo le scale, dove cominciamo a scoprire che si tratta di una scuola davvero SPECIALE. Nel corridoio tre porte magiche. Sono porte del tempo. Se le apriamo torniamo indietro nel passato e scopriamo la storia della scuola, e la storia intono alla scuola. E poi il salone, dove armadi misteriosi si aprono e ci raccontano di laboratori, dove molti bambini imparavano a usare gli attrezzi del falegname, a intrecciare cesti di vimini, a stampare giornalini, a modellare oggetti di ceramica…

E molte immagini in bianco e nero, tratte dal ricchissimo archivio della scuola, ci fanno rivivere le giornate, davvero SPECIALI, trascorse in aule, in laboratori, in palestra, in gita. E’ dunque un piccolo museo, ingenuo e commovente, ma ricco di suggestioni e di tenerezza.

INFO: http://www.comune.torino.it/museiscuola/

Franca Guiot

francag@vicini.to.it

 
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*