“A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.”

(OMAR SY – Samuel, nel film “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse”)

Cartoni di Natale a sostegno delle buone pratiche ambientali

Ha preso il via il 7 dicembre e prosegue fino al 7 gennaio 2016 l’iniziativa

cartone

CARTONI DI NATALE

che vede la collaborazione tra la Cooperativa Arcobaleno, che del progetto è promotore e che con Cartesio gestisce da oltre 20 anni la raccolta differenziata della carta a Torino, Amiat, società del Gruppo Iren, e la Città di Torino. Si intende intensificare nel periodo natalizio la raccolta della carta porta a porta presso gli esercizi commerciali, attraverso un calendario di passaggi straordinari.

Il progetto coinvolge 1.040 esercizi distribuiti in dieci vie della città, non solo del centro. La raccolta straordinaria viene effettuata all’orario di chiusura dei negozi per la pausa pranzo secondo un calendario concordato con gli esercenti.

Le vie coinvolte dal Progetto Cartoni di Natale sono:

  • corso Belgio
  • corso Casale (tra piazza Borromini e Motovelodromo)
  • via Cecchi (tra piazza Baldissera e via Cigna)
  • corso De Gasperi
  • via Duchessa Jolanda (tra corso Inghilterra e via Principi D’Acaia)
  • via Guala (tra corso Traiano e piazza Guala)
  • via Principi D’Acaia (tra corso Francia e via Cavalli)
  • via Napione
  • corso Raffaello (tra corso Massimo D’Azeglio e via Nizza)
  • corso Sebastopoli (tra corso Siracusa e via Tripoli)

Il senso di questo maggiore sforzo richiesto ai nostri raccoglitori – commenta Tito Ammirati, Presidente di Arcobaleno – è legato al tentativo di contrastare certi comportamenti ancora troppo diffusi come quello di abbandonare carta e cartone nei cassonetti dell’indifferenziata”.

Si vuole dunque accrescere nei cittadini la consapevolezza che lo spazio pubblico è di tutti noi e che la cura dell’ambiente è cura di noi stessi. E’ un’opportunità aggiuntiva per i commercianti, forti produttori di carta, come sottolineato dal dirigente Servizi Territoriali di Amiat Marco Rossi.

Su questa linea è il commento dell’Assessore all’Ambiente Enzo Lavolta:  “Si tratta di un servizio aggiuntivo a quello quotidiano che non soltanto permette di recuperare i cartoni in un periodo di maggiore produzione e di incrementare la percentuale di raccolta differenziata per la nostra città, ma è anche l’occasione per favorire il radicamento di buone pratiche tra i cittadini, sedimentando abitudini virtuose che agiscono positivamente sulla qualità dell’ambiente e quindi sulla qualità della vita di tutti noi”.

Cartoni di Natale si affianca all’ormai tradizionale servizio di Cartacinesca, attivo tutto l’anno su venti vie e corsi cittadini, che prevede la raccolta, nelle ore a cavallo della pausa pranzo, di cartoni da imballaggio prodotti dai commercianti.

Rossella Lajolo

rossellal@vicini.to.it

 

 

 

 

 

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*