“Oramai siamo carne e telefonino: la memoria non è più nella testa, ma nello smartphone”.

(Vittorino Andreoli)

Referendum propositivo anche a Torino

logo intest PA

Fin dalla sua nascita il nostro giornale online ha cercato di dar voce a quei cittadini che nella nostra Città vengono definiti “attivi”.

Ebbene lunedì 22 Febbraio è stata approvata dal Consiglio Comunale di Torino la proposta di delibera di iniziativa popolare promossa dal Comitato Partecipazione Attiva (www.partecipazioneattiva.com) che ha raccolto 6500 firme di cittadini.

I punti principali sono

  • Introduzione del Referendum Propositivo con valore vincolante.
  • Abbassamento del quorum dal 50% degli aventi diritto al 5% del totale dei votanti alle ultime elezioni comunali (emendato dal Consiglio Comunale al 25% degli aventi diritto).
  • Abbassamento da 20000 a 10000 del numero di firme per l’indizione del referendum ad iniziativa popolare.
  • Introduzione di procedure informatiche per l’esercizio dei diritti di partecipazione.

Il comitato aveva già ottenuto il parere positivo della Segreteria Generale e della Direzione Finanziaria del Comune, insieme ai pareri di competenza prevalentemente favorevoli dalla maggior parte delle Circoscrizioni .

Si aggiunga che il comitato era stato ascoltato in ben due Conferenze Capigruppo in cui le varie forze politiche hanno valutato positivamente l’ iniziativa e proposto emendamenti.

Il comitato, quindi, è particolarmente soddisfatto per il risultato ottenuto e aggiunge ” questo dimostra come stimolare le forze politiche verso l’ascolto dei cittadini sia importante e sia stato compresoOrganizzeremo un semplice evento pubblico per illustrare questa delibera e speriamo presto di potere presentare alcune proposte di referendum”

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
Referendum propositivo anche a Torino, 8.5 out of 10 based on 2 ratings

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*