C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno.

Le cose si conquistano con dolcezza ed umiltà.
(Madre Teresa di Calcutta)

VIA LIBERA DAL GOVERNO AL POLO DELLA SALUTE

La conferma che si attendeva da Roma, è arrivata direttamente da Antonio Saitta, che seguiva a distanza la riunione del Comitato di Valutazione che doveva decidere l’approvazione dello studio di fattibilità del nuovo Parco della Salute che dovrà sorgere sull’area del Lingotto, accanto alla sede della Regione Piemonte.

masterplan-prospettivo-1024x558

 

L’approvazione è arrivata anche in virtù del fatto che il Piemonte ha completato il percorso di risanamento dei bilanci delle aziende sanitarie, approvando i consuntivi fermi da anni, e in definitiva questo è stato un ulteriore vantaggio per noi – ha detto il direttore Regionale Fulvio Moiranoperché il Ministero sa di poter contare su una amministrazione seria e su bilanci credibili”.

A certificare questo è stato dato il via libera ai 250 milioni necessari per far partire le gare e far proseguire il master plan della nuova Città della Salute che dovrà sorgere nell’area del Lingotto.

Il traguardo raggiunto oggi, a cui la Regione lavorava da oltre un anno, è un passo fondamentale non solo per la costruzione di un nuovo polo sanitario. “Questo progetto – ha aggiunto infatti Saitta – rappresenta un vero rilancio per Torino, dal punto di vista sanitario ma anche imprenditoriale, del’innnovazione e della ricerca”.

Il progetto nascente del nuovo Parco coinvolgerà Regione, Comune, Università, Azienda ospedaliera Città della Salute che lo scorso anno hanno firmato un protocollo di intesa anche con Ferrovie dello Stato, proprietaria di alcune aree: il parco comprenderà un ospedale di “alta complessità da 700 posti letto, un polo didattico, uno per la ricerca clinica e uno per la ricerca di base e un bioincubatore. Il costo totale di questa operazione oscilla tra i 7-800 milioni di cui oggi sono stati “accertati” i primi 250.

La struttura si estenderà su un’area di circa 160 mila metri quadri e sono anche previste funzioni legate alla cura, alla formazione e alla ricerca, funzioni ricettive e residenze universitarie.

Nel nostro articolo precedente PARCO della SALUTE, si trova una descrizione più dettagliata del progetto.

 

Angelo Tacconi

loris@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
VIA LIBERA DAL GOVERNO AL POLO DELLA SALUTE, 6.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*