“Oramai siamo carne e telefonino: la memoria non è più nella testa, ma nello smartphone”.

(Vittorino Andreoli)

La musica più bella in una cornice barocca. Il Torino Classical Music Festival

Siamo giunti alla 4^ edizione del Torino Classical Music Festival, una manifestazione che aumenta ancora le potenzialità, notevoli, della nostra città, nell’offrire prodotti culturali di livello elevato. Torino, e in particolare la splendida piazza S. Carlo, sono la cornice ideale per questa sontuosa manifestazione: dal 12 al 17 luglio sono proposti opere, sinfonie e concerti dall’Orchestra e Coro del Teatro Regio, dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e dall’Orchestra Filarmonica di Torino, con la partecipazione di grandi interpreti e solisti.

Classic Music

Il 2016 è il 150° anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia, il capoluogo piemontese  interpreta  un simbolico ponte musicale tra Oriente e Occidente: questo Torino Classical Music Festival vuole rendere omaggio alle atmosfere del Sol Levante e di altri mondi che hanno saputo suggestionare e ispirare le note di grandi compositori.

Accanto ai concerti in piazza, si terranno altri appuntamenti: la Musica alle Corti (dal 13 al 17 luglio) e un omaggio dell’Academia Montis Regalis alle Quattro stagioni di Vivaldi (il 15 luglio alle 18 Grattacielo Intesa Sanpaolo, ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.torinoclassicalmusic.it). Il primo è un affascinante percorso che accompagna il pubblico alla scoperta dei cortili dei palazzi barocchi più belli della città attraverso le note dei giovani musicisti, italiani e stranieri, dei Conservatori di Torino e del Piemonte. L’altro, che si terrà nella cornice del nuovo grattacielo Intesa Sanpaolo, sarà un concerto che evocherà il legame culturale e commerciale che ha unito Venezia e l’Oriente.

Gli spettacoli in piazza San Carlo iniziano alle 21.30; quindici minuti prima di ogni appuntamento, viene proiettata una “guida all’ascolto” realizzata con la collaborazione di Alberto Mattioli, giornalista e critico musicale (12, 14, 15 luglio) e Giampaolo Pretto direttore musicale dell’Orchestra Filarmonica di Torino (13, 16 e 17 luglio) che introdurrà le opere che si andranno ad ascoltare. Per permettere una migliore partecipazione, saranno posizionati tre grandi schermi: due ai lati del palco e uno dietro al monumento del Caval ‘d Brôns.  Inoltre in piazza si troveranno 2 mila e 400 sedie per il pubblico.

Programma

Giorgio Ferraris

giorgiof@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*