“Oramai siamo carne e telefonino: la memoria non è più nella testa, ma nello smartphone”.

(Vittorino Andreoli)

Orto collettivo in Barriera

Sono aperte le iscrizioni per la coltivazione dell’orto collettivo al Boschetto di Barriera di Milano. Il programma di workshop di orticoltura realizzati con il sostegno di Vol.To – Centro Servizi per il volontariato – mette a disposizione 20 posti. Le iscrizioni sono aperte a tutti. Da settembre prende il via l’attività.

Iscrizioni all’indirizzo deplano.giuseppe@gmail.com

orto

Con il progetto AgroBarriera l’area compresa tra via Petrella e le scuole di via Leoncavallo, conosciuta da tutti come il Boschetto, è diventata uno spazio per l’orticoltura urbana, la socializzazione, la cultura della sostenibilità.

Il progetto è realizzato dall’associazione RE.TE. Ong, vincitrice del bando Coltiva Barriera, promosso dal Comitato Urban e dalla Circoscrizione 6. E’ un’area di 2000 metri quadrati destinata all’orticoltura urbana per ospitare una ventina di orti singoli, un orto collettivo e una zona pensata per attività laboratoriali e di aggregazione.  L’obiettivo del progetto AgroBarriera è infatti quello di adottare l’orticoltura come strumento per trasformare il Boschetto in un luogo di ritrovo e di incontro per gli abitanti e i cittadini di Barriera di Milano.

Dalla primavera 2016, attraverso un bando pubblico, sono stati dati in concessione i venti orti singoli; mentre il progetto AgroDoposcuola realizzato da RE.TE. Ong in collaborazione con l’associazione Parco del Nobile, l’Istituto per l’educazione e   l’ambiente Scholè Futuro Onlus e finanziato dalla Compagnia di San Paolo, ha coinvolto per l’anno scolastico 2015/2016 gli alunni delle scuole “Salvo D’Acquisto”, “Grazia Deledda”, “Giuseppe Perotti” e la scuola secondaria di primo grado “Benedetto Croce”.

Rossella Lajolo

rossellal@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Orto collettivo in Barriera, 8.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*