“A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.”

(OMAR SY – Samuel, nel film “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse”)

.. e.. stiamo al Cinema

dal film "Fratello dove sei?"

L’arrivo della stagione calda e del caldo, quello vero, sono un’ulteriore stimolo a distrarci, a uscire con un amico e soprattutto una occasione per vedere o ri-vedere qualche pellicola che ci è sfuggita prima.

L’iniziativa UN’ESTATE AL CINEMA, che promette proiezioni fino a tutto il 16 settembre prossimo, è un progetto a cura dell’ Associazione Museo Nazionale del Cinema, l’ Associazione Baretti, MoleCola, Videocommunity, Rete delle Case del Quartiere di Torino, Cooperativa PG Frassati, ANPI – Alta Valle di Susa Sezione di Chiomonte, Artemuda.

Chi ci segue, sa che la programmazione, davvero interessante e di qualità, è iniziata a giugno; ormai siamo a luglio e UN’ESTATE AL CINEMA ci propone ancora una serie di proiezioni davvero interessanti.

  • Mercoledì 6 luglio ore 21,30, Cecchi Point – Hub Multiculturale, ingresso liberoFratello_dove_sei

Proiezione del film Fratello, dove sei? di Joel e Ethan Coen (USA 2000, 106′).

Sullo sfondo dell’America della Grande Depressione, i fratelli Coen raccontano la storia dell’evasione carceraria di Everett Ulysses McGill per mettere le mani sul malloppo che ha nascosto prima di essere arrestato.

  • Giovedì 7 luglio ore 21,30, Casa nel Parco, Via Panetti 1 angolo Via Artom, Torino, ingresso libero

Quarto appuntamento di CineComedy a Mirafiori con Samba di Eric Toledano, Olivier Nakache (Francia 2014, 116′). Ancora una volta insieme i registi e il protagonista del successo francese Quasi Amici, per raccontare l’immigrazione con commovente ironia. L’incontro tra il variopinto mondo suburbano di un senegalese in cerca di un permesso di soggiorno e le solitudini di una donna parigina in cerca di se stessa diventa, per entrambi, l’antidoto contro l’emarginazione sociale. Proiezione in collaborazione con TribalTOwn Africa Festival e il progetto SottoSopra Torino di Save the Children.

  • Venerdì 8 luglio ore 21,30, Laboratori di Barriera, Via Baltea 3, Torino, ingresso libero

Secondo appuntamento di Cinema in Barriera con Le avventure acquatiche di Steve Zissou di Wes Anderson (USA 2004, 118′). Steve Zissou è un ricercatore-regista di documentari marini che dal giorno in cui il suo migliore amico viene divorato da uno squalo giaguaro, ingaggia una spedizione per dare la caccia all’animale. I compagni di viaggio di Zissou sono la moglie, il figlio, una giornalista incinta, la ciurma e un bestiario di animaletti fantastici come un cavalluccio marino multicolore, granchi zebrati e meduse luminescenti. Il film sarà introdotto da Roberta Di Mattia.

  • Sabato 9 luglio ore 21,30, Il Passo Social Point, Via Nomaglio 6, Torino, ingresso libero Appuntamento speciale di Cinema in Barriera con Une bouteille à la mer di Thierry Binisti (Francia, Canada, Israele, 2012, 99′). Due adolescenti: lei a Gerusalemme getta in mare un messaggio in bottiglia, lui a Gaza lo raccoglie e decide di risponderle.
  • Sabato 9 luglio ore 21,30, Piazza Mistral, Oulx (TO), ingresso libero

Proiezione di Ada Marchesini Gobetti. L’abitudine all’azione di Marta Licata e Fedora Sasso (2016, 52′). Attraverso le voci di chi l’ha conosciuta, di persona o attraverso i suoi innumerevoli scritti, il film racconta la straordinaria figura di Ada Marchesini Gobetti, traduttrice, scrittrice, editrice, maggiore dell’esercito per la sua attività durante la Resistenza, vicesindaco di Torino e pedagogista. Seguendo il filo rosso della sua scrittura, attraverso lettere, diari e taccuini, il documentario entra negli eventi che hanno segnato il suo vivere, ma anche nell’elaborazione che ne è seguita.

  • Sabato 9 luglio ore 21,30, Castello di Roddi, Via Carlo Alberto 2, Roddi (CN), ingresso libero

Quinto appuntamento di Buone Visioni con I figli degli uomini di Alfonso Cuaròn (GB/USA 2006, 109′). Nel 2027 due decadi di infertilità, hanno lasciato l’umanità sull’orlo dell’estinzione e la società come la conosciamo prossima al collasso. Mentre masse di rifugiati cercano asilo nel Regno Unito, il burocrate Theo Faron diventa l’improbabile eroe destinato a salvare l’ultima speranza della razza umana e con lei il futuro del mondo.

  • Lunedì 11 luglio ore 21,30, Housing Giulia, Via Cigna 14/L, ingresso libero

Grand Budapest Hotel di Wes Anderson (GB/Germania 2014, 100′). Una ragazza depone una chiave di una stanza d’hotel ai piedi del busto dedicato a uno scrittore scomparso. Lo stesso scrittore racconta delle origini del suo romanzo. Un uomo oramai anziano e stanco racconta in un albergo semideserto ad un giovane scrittore la storia di Gustave H., il leggendario concierge del Grand Budapest Hotel, e del suo giovane protetto Zero, alle prese con il furto e il recupero di un dipinto rinascimentale inestimabile e la battaglia per un enorme patrimonio di famiglia. Il film sarà introdotto da Roberta Di Mattia.The-Grand-Budapest-Hotel1

Giorgio Fearraris

giorgiof@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*