"C’è una strada che va dagli occhi al cuore senza passare dall’intelletto." (GK Chesterton)

Presentazione del Bilancio deliberativo della Circoscrizione 1

Ci sarà anche la Sindaca Chiara Appendino all’incontro di presentazione del #BilancioDeliberativo in Comune. Accanto a lei, in un ideale passaggio del testimone, Emanuele Durante, ex Presidente della Circoscrizione 7 dove si è svolta la prima edizione del progetto, e Massimo Guerrini Presidente della Circoscrizione 1. Interverranno inoltre Luisa Barbi del Settore grandi opere del verde della Città di Torino e Stefania Ravazzi per il Laboratorio di Politiche dell’Università di Torino.

Il Lancio ufficiale dell’edizione 2016 del Bilancio Deliberativo sarà dalle 17,30 alle 19.00 in Sala Colonne presso Palzzo civico.BD_3

Un’iniziativa che che vuole rendere  i residenti della Circoscrizione 1 protagonisti della riqualificazione degli spazi della “Clessidra”.

L’area, situata fra Corso Turati, Largo Orbassano, corso Enrico De Nicola e via Tirreno, è oggi in larga parte inutilizzata. La Città ha messo a disposizione 500.000€ la cui destinazione passerà attraverso un ampio e aperto percorso partecipativo in più fasi: la raccolta delle proposte durante assemblee coi cittadini, la rielaborazione delle stesse in forma progettuale, la votazione online accessibile a tutti i residenti maggiori di 16 anni.
L’incontro, presso la Sala Colonne del Comune, è aperto a chiunque, singoli o associazioni, sia interessato a partecipare.

Come funziona ?

Per partecipare in modo consapevole e informato al Bilancio deliberativo è necessario comprendere quale tipo di interventi possono essere realizzati e il significato di alcuni termini tecnici che sono abitualmente utilizzati dai funzionari pubblici e dagli addetti ai lavori, ma che non sono di immediata comprensione. È insomma importante conoscere le “regole del gioco”. Di seguito proponiamo, sotto forma di domande e risposte, una sintesi delle informazioni fondamentali e alcuni esempi di interventi realizzati dalla Città di Torino negli ultimi anni in aree verdi distribuite in varie Circoscrizioni.

Che cosa sono le spese correnti?
Le spese correnti servono a finanziare le attività e i servizi ordinari della città, come ad esempio la gestione degli asili nido e dei servizi di mensa per le scuole, la manutenzione ordinaria dei giardini pubblici e degli edifici scolastici, lo smaltimento dei rifiuti, la polizia municipale… Il percorso del Bilancio deliberativo non riguarda le spese correnti e non deve incidere in misura significativa sul loro ammontare e sulla loro distribuzione.

Che cosa sono le spese in conto capitale?
Le spese in conto capitale riguardano interventi di carattere strutturale e che non si ripetono ogni anno. Possono consistere nella realizzazione di opere molto grandi (come una nuova linea ferroviaria) o interventi di minori dimensioni (come la realizzazione di una pista ciclabile, la manutenzione straordinaria degli edifici di proprietà pubblica, l’acquisto di attrezzature per le scuole, …). Il percorso del Bilancio deliberativo riguarda questo tipo di interventi.
Per degli esempi di interventi realizzati su aree verdi della Città vedi qui.

Quante sono le Circoscrizioni e di cosa si occupano?
Dal 2016, in seguito a una riforma, le Circoscrizioni sono scese da 10 a 8 e scenderanno a 5 nel 2021. Le Circoscrizioni collaborano con i diversi assessorati della Città per segnalare problemi e fare proposte per migliorare la vita del territorio. Gestiscono direttamente una parte del bilancio comunale (poco meno di 6,2 milioni di euro) per promuovere servizi socio-assistenziali, iniziative culturali e sportive, sostenere le associazioni, realizzare la manutenzione ordinaria del territorio e degli edifici pubblici, gestire alcuni servizi comunali decentrati come l’anagrafe. Il percorso del bilancio deliberativo riguarda interventi da realizzare nell’area Clessidra della Circoscrizione 1, ma non riguarda le spese e le iniziative di competenza della Circoscrizione.

A quanto ammontano le spese della Città di Torino?
Nel 2015 le spese totali della Città di Torino ammontavano a circa 1,78 miliardi di euro, cioè circa 2.002 euro per abitante. Gran parte di esse, circa 1,43 miliardi di euro (circa 1.606 euro per abitante), sono spese correnti, mentre le spese in conto capitale, cioè quelle straordinarie, sono pari a circa 352 milioni di euro (circa 396 euro per abitante).

A quanto ammontano le risorse per il del bilancio deliberativo?
La Città ha messo a disposizione 500.000 euro per la realizzazione di opere in conto capitale per l’area Clessidra.

Chi può partecipare agli incontri pubblici del bilancio deliberativo?
Tutti coloro che sono interessati!

Chi si può candidare a far parte della Commissione deliberativa?
Possono candidarsi i cittadini residenti nella Circoscrizione 1 che non ricoprono cariche elettive in enti locali o ruoli di vertice (presidenza e/o direzione e/o rappresentanza) in imprese, associazioni e organizzazioni del territorio. Chi offre la propria disponibilità lo fa per l’intera durata dei lavori.

Chi può votare e come?
Possono votare tutti i cittadini residenti nella Circoscrizione 1 che abbiano compiuto 16 anni. Dall’1 all’11 dicembre 2016 si può votare on line sul sitowww.bilanciodeliberativotorino.it. Nei giorni 1-2 dicembre e dal 5 al 9 dicembre sarà inoltre possibile votare in una postazione di voto cartaceo presso la sede della Circoscrizione 1 (via Bertolotti 10 dalle ore 9.00 alle ore 17.00).

franco

direttore@vicini.to.it

BD_1

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Presentazione del Bilancio deliberativo della Circoscrizione 1, 7.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*