“Oramai siamo carne e telefonino: la memoria non è più nella testa, ma nello smartphone”.

(Vittorino Andreoli)

IL MARE C’È SEMPRE STATO, ED È A BARRIERA DI MILANO!

Il progetto “A Barriera c’è il mare” ha avuto una location prestigiosa per essere raccontato come importante percorso coi cittadini: il Circolo dei Lettori in via Bogino.

Questo progetto di comunità nasce dall’idea che a Barriera di Milano le novità arrivino ad ondate ed è stato “concepito” dal Comitato Urban di Barriera di Milano, dai Bagni di Via Agliè, dai Laboratori di Barriera di via Baltea 3 e dalla Fondazione ContradaTorino.

L’obiettivo consiste nel portare i cittadini di Torino alla riscoperta di questo quartiere. Per far ció è stata creata una mappa contenente 6 itinerari d’autore e 70 luoghi da non perdere, suggeriti dagli stessi abitanti della zona.

Per capire quali fossero i posti più amati, sono state create delle simulazioni, con più di 600 schede distribuite, ponendo la classica domanda: “Se un turista venisse nel tuo quartiere, dove lo porteresti?“. È stato riscontrato che i luoghi più apprezzati sono il Parco di Via Cigna, il Museo Ettore Fico e i murales di Millo.

Come in ogni città italiana, molte attenzioni sono state rivolte all’ambito culinario: Barriera si distingue per gli ottimi prodotti pugliesi, le pasticcerie e le tipiche pizzerie italiane.

Le altre categorie suggerite sono : “arte” per gli itinerari culturali, “made in Barriera” per i negozi tipici e l’artigianato, “foto” per i luoghi più belli da fotografare e “relax” per gli spazi dedicati al tempo libero e al divertimento

Inoltre sono stati scelti 6 artisti, originari di Barriera e non, che hanno proposto un itinerario a testa creato dall’unione dei propri luoghi preferiti.

Durante la presentazione Carlotta Salerno, Presidentessa della Circoscrizione 6 di Torino, la quale ha collaborato con Urban per l’attivazione del progetto, si è dichiarata molto fiera del lavoro svolto e dei risultati ottenuti.

Un altro intervento rilevante è stato quello di Francesca Leon, Assessora alla Cultura, che ha parlato del progetto come una vera e propria “ripartenza” per il quartiere, alla quale bisogna dar voce e da prendere come esempio per altre comunità. L’Assessore Giusta, invece, ha concluso il suo discorso con una frase importante per il futuro della città: “Ci poniamo come obiettivo quello di rendere Torino una città internazionale, ma anche quello di ricostruire un tessuto sociale di vicinanza e solidarietà”.

Per la condivisione di questo progetto, oltre alla mappa, è stato creato un sito web ed un video che vi proponiamo al fondo di questo articolo.

Inoltre, grazie alla collaborazione con GTT, questo verrà riprodotto sugli schermi della metropolitana di Torino.

Dunque, l’invito ai cittadini torinesi è quello di visitare Barriera di Milano, guardandola con occhi diversi.

INFO: http://www.turinbarriera.it/it/

 

 

Rebecca April Pontorno, Chiara Rita Keller.

rebeccaap@vicini.to.it  ,  chiarak@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)
IL MARE C'È SEMPRE STATO, ED È A BARRIERA DI MILANO!, 7.5 out of 10 based on 2 ratings

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*