"Non potremmo in alcun modo capire il futuro se non tenessimo conto del passato." Giorgio Angelo Livraga

Seeyousound. Music comes alive

Ascolta con webReader

seeyousound-festival-2017

 

Nelle sale del Museo Nazionale del Cinema di Torino,  dal 27 gennaio al 4 febbraio 2017 riapre il sipario sul Seeyousound International Music Film Festival giunto alla terza edizione.

Il cinema e la musica visti come una cosa sola, un insieme di produzioni indipendenti, “un suono che si vede non solo una colonna sonora”.

Questo festival è nato dalla passione di un gruppo di professionisti dell’Associazione Choobamba, i quali vogliono portare sotto gli occhi di tutti quanto il cinema musicale abbia influito sulle tradizioni popolari e quanto il suo impatto non veda la fine.

Il festival, nei suoi 9 giorni, vedrà una competizione internazionale e due rassegne fuori concorso.

I film delle categorie in concorso: Long Play (Lungometraggi), 7inch (Cortometraggi), Soundies  (Videoclip), hanno tutti in comune tutti accomunati dalla capacità di usare il linguaggio del cinema, mescolandolo dall’interno a quello musicale.

Nella sezione Long Play, tra i protagonisti dei documentari vi potrà vedere l’emblematica figura di James Lavelle, beniamino del trip-hop (The Man From Mo’Wax di Matthew Johns), o quella di un pianista russo che componeva per il cinema (Oleg y las raras arte di Andrès Duque). Tra i film di fiction c’è la vicenda di un violinista di Bollywood in cerca di fama (The Violin Player di Bauddhayan Mukherji).
7 INCH è il concorso di 10 cortometraggi tra i titoli Midnight of my life di Phil David, nel quale Martin Freeman interpreta un annoiato musicista dal passato glorioso che in una serata senza aspettative vede nascere una nuova speranza. Chiude la panoramica sui concorsi Soundies, il concorso dei videoclip, intitolato a Nicola Rondolino, scomparso nel 2013, con 40 titoli. Chemical Brothers, Radiohead, Jamie xx, Kiwanuka, Kings Of Leon fra gli stranieri, Raphael Gualazzi, Max Gazzè, Verdena, Joan Thiele, Shade, Motta fra gli italiani sono solo alcuni fra i nomi più noti i cui video verranno presentati al Festival.

Per la sezione dei Cortometraggi, anche due film italiani in concorso: Lo Steinway produzione torinese diretta da Massimo Ottoni che vede la musica protagonista nelle trincee della Prima Guerra Mondiale, quasi una versione animata e musicale di Torneranno i pirati di Ermanno Olmi e Inagibile di Giulia Natalia Comito Tommaso Cassinis che racconta attraverso la storia di un musicista il trauma di chi vive la devastante esperienza di un terremoto.

Fuori concorso, entrambe con 6 film, due rassegne internazionali.La prima, Into the groove, racconta di come la musica incarnandosi nei personaggi possa trasformare le esistenze e il mondo che li circonda. Tra i film di questa rassegna verrà proiettato, per la prima volta in Italia, Born to be blue di Robert Budreau, che narra la drammatica e affascinante storia di Chet Baker
, magistralmente interpretato da Ethan Hawke, e l’eccezionale biografia di Björk, una delle artiste più versatili e influenti della musica contemporanea, a partire dall’ultimo album ‘Vulnicura’ e dal drammatico racconto della separazione, un lungo viaggio dall’Islanda a Londra, da Parigi a New York.

INTOTHEGROOVE

La seconda rassegna, Trans-Global Express, ci condurrà alla scoperta di nuovi paesaggi sonori. Fonko è un viaggio da Dakar verso ovest, attraverso Accra, Lagos e Luanda fino a Johannesburg, la testimonianza della grande rivoluzione musicale di oggi che si sta sviluppando in Africa. In Sonido Mestizo di Pablo Mensi protagonista è la musica latino americana emergente fra Città del Messico, Buenos Aires, Lima, Bogotà, Salvador de Bahia e la riscoperta di Cumbia, Chicha, Sonidero, Salsa, Champeta, Vallenato che incontrano Hip Hop e Dancehall.

Non mancheranno panel, workshop, showcase, djset, feste e addirittura una produzione Seeyousound su una graphic novel che avrà per protagonista Syd Barrett.

Per maggiori informazioni e per scaricare il programma del festival visitare il sito http://www.seeyousound.org/

Daniela Ghirardi
danielag@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*