“A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.”

(OMAR SY – Samuel, nel film “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse”)

TEDx – This must be the place

TEDxTorino. LA GIORNATA DELLE IDEE CHE CAMBIERANNO IL MONDO

29 GENNAIO 2017. THIS MUST BE THE PLACE

Centro Congressi Lingotto. Via Nizza 280. Torino

 

Se credete nella forza delle idee il 29 gennaio 2017 non prendete impegni. A Torino si organizza un grandissimo evento: la giornata di tutti quelli che vogliono cambiare il mondo e che in molti casi lo stanno già cambiando.

Un giorno. 29 gennaio.

Un titolo. This must be the place.

Un tema (I Luoghi) e tre sessioni (Le Persone, Il Cambiamento, Il Pianeta) per svilupparlo.

20 ospiti, ognuno con qualcosa di molto interessante da raccontare. Ognuno di loro ha tra i 5 e i 14 minuti per salire sul palco e parlare della propria idea. Innovativa, rivoluzionaria, controcorrente, sorprendente. Il bello è che anche argomenti che sembrano distanti e poco comprensibili, sul Palco di TEDx hanno la capacità di apparire semplici e alla portata di tutti.

Il modello, ormai diffuso, è quello di TED, l’organizzazione no profit americana nata nella Silicon Valley per andare alla “ricerca di idee che meritano di essere diffuse” e condividerle.

Sentiremo parlare di clima e di cambiamenti da Luca Mercalli, Presidente della Società Meteorologica Italiana. Florinda Saieva ci porterà nella città di Favara, che ha saputo risorgere dall’abbandono e si è trasformata in una vera e propria opera d’arte. E poi saliranno sul palco Gianluca Boggia, a ragionare su carcere e lavoro, Guido Avigdor, nel mondo della comunicazione un vero guru. Parole e musica, talk e installazioni artistiche. Attesissimi i MYBOSSWAS, recenti vincitori di Biennale College in una performance affascinante fra musica acustica, musica elettronica, video e animazioni.

Singoli che possono fare la differenza. E una community in ascolto. Non solo Millenials ma un popolo di curiosi, in arrivo da Torino come da Palermo, da Roma e persino da Barcellona perché, come diceva Archimede, “datemi un’idea (una leva?) e vi solleverò il mondo”.

Il programma è fitto. 20 interventi in 3 sessioni e nelle pause la possibilità di conoscerci, scambiare idee e opinioni, Perché le idee non stanno mai ferme; e nemmeno TEDxTorino.

Le telecamere filmano ogni intervento, perché possa essere messo in rete e diventare davvero patrimonio di tutti, attraverso una miriade di canali, a cominciare da Facebook, Flickr e Youtube, di bocca in bocca, di smartphone in tablet. Le idee convivono e si scontrano. Ed è bello così. Perché le idee sono dappertutto, non solo sul palco. Informazione, ricerca, esperienze, filosofia si rincorrono. E così ci si ferma a parlare nel foyer, durante le pause, tra un coffe break e il buffet del pranzo.TEDx Summit, 16 Aprile 2012- Doha, Qatar PH. King Krug-2

Questo è TEDxTorino, il primo grande evento italiano TEDx del 2017, e l’attesa è tanta.

www.tedxtorino.it

Il progetto è realizzato da 70 volontari coordinati da Elisa Vola, che organizza e coordina eventi TEDx sul territorio torinese dal 2010, Dopo 6 anni di piccoli eventi TEDx, arriverà sul territorio un evento di grande porta e prestigio TEDxTorino.

IL TEMA

Il titolo scelto per questo evento è This must be the place.

I luoghi sono il tema centrale della manifestazione che si propone di valorizzare quelle idee che, nascendo a Torino, vengono condivise dalla comunità e si diffondono come spore, contribuendo a produrne sempre di nuove e sempre più innovative. Al tempo stesso, avranno spazio sul palco idee di valore generate al di fuori del contesto locale che possano trovare terreno fertile a Torino e contribuire attivamente al miglioramento della città.

Le persone. I talk in questa sessione saranno centrati sulla dimensione umana. Come si costruisce la personalità di ognuno? Come veniamo segnati dalle nostre esperienze, dalle nostre relazioni? I relatori racconteranno la loro idea di persona e si focalizzeranno sull’individuo, sul rapporto con sé stessi, con il proprio corpo, con l’altro. La persona è il primo luogo di cui è necessario prenderci cura a partire da noi stessi. In che modo, inoltre il luogo in cui viviamo ci identifica o influenza il nostro processo di formazione? Come recitava lo psicologo statunitense Carl Rogers “Ogni persona è un’isola”.

Il cambiamento. Viviamo in un momento storico nel quale stiamo assistendo a un cambiamento nell’anima delle città. Dobbiamo relazionarci con uno spazio urbano che accoglie costruzioni ed edifici in passato adibiti a stabilimenti industriali, magazzini, istituti scolastici, sedi istituzionali, i quali hanno perso ora la loro funzione. Gli interventi di questa sessione presenteranno casi eccellenti di rigenerazione urbana e di governance per reinventare lo spazio cittadino in un’ottica innovativa.

Il pianeta.  Una sessione di talk dedicata al luogo in senso lato, la Terra in cui viviamo e di cui dobbiamo prenderci cura. L’attività umana ha contribuito a cambiamenti naturali e climatici così significativi, da portare la comunità scientifica a coniare il termine Antropocene per indicare l’era geologica attuale. È fondamentale una reale presa di coscienza sull’effetto che le nostre azioni causano nel pianeta e l’adozione di pratiche che rispettino l’ambiente.

GLI OSPITI

La conferenza targata TEDxTorino, in collaborazione con Compagnia di San Paolo, sarà una festa di idee in grado di coinvolgere il pubblico e dargli una visione diversa dei temi che la giornata andrà ad approfondire.

  • Il “parterre de roi” è stato da definito da Elisa Vola e il suo team con la direzione creativa di Enrico Gentina.
  • 20 ospiti di calibro internazionale in arrivo da tutta Italia.
  • Fabrizio Alessio – Toolwheels
  • Guido Avigdor – Torino da dormitorio a laboratorio
  • Miguel Angel Belletti – La Mobilità, il viaggio. La migrazione aiuta lo sviluppo della personalità
  • Mauro Berruto – Lo sport che ci trasforma
  • Gianluca Boggia – Se l’ozio è il padre dei vizi, perché in carcere non si lavora?
  • Antonio Castagna – Il valore circolare
  • Gianni Denitto – Il viaggiatore col Sax
  • Dario Faini – Come si scrive la canzone perfetta
  • Luca Iaccarino – This must be the Trattoria Il cibo come collettore e protettore della comunità
  • Christian Greco – Il Museo Egizio di Torino La trasformazione e il futuro di una eccellenza culturale.
  • Luca Mercalli – La situazione del clima e come l’uomo può/deve relazionarsi ai cambiamenti
  • Mybosswas – Quando diversi mezzi di comunicazione si intrecciano in un unico racconto.
  • Matteo Negrin – Un tinello per la musica da camera
  • Eleonora Pantò – I videogiochi per crescere
  • Lele Rozza – La governance, alcune ipotesi di interazione tra pubblico e privato
  • Florinda Saieva – La felicità è ovunque
  • Rahel Sereke – Come è fatta una città accogliente?
  • Rosy Sinicropi – The Self portrait experience
  • Federico Sirianni – La città che ti accoglie e ti parla, dal punto di vista di un artista
  • Sergio Sorgi – Benessere e futuro

Tickets:

Studente: 15€

  • Ultime file
  • Caffè di benvenuto e coffee break
  • Pranzo a buffet e aperitivo finale

Standard: 40€

  • File centrali
  • Caffè di benvenuto e coffee break
  • Pranzo a buffet e aperitivo finale

I biglietti sono in vendita su www.evenbrite.it

DOVE:

  • Centro Congressi Lingotto,
    Via Nizza 280, Torino, TO
  • info@tedxtorino.com
  • 29 gennaio
  • dalle 10:00 alle 21:00

Angelo Tacconi

loris@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*