"C’è una strada che va dagli occhi al cuore senza passare dall’intelletto." (GK Chesterton)

Tutta colpa di Freud. Film di Febbraio per Roccafranca Film

Ascolta con webReader

Film brillante, dinamico veritiero.

Francesco Tamarelli, psicoanalista, è il padre di tre belle ragazze: Marta, sempre innamorata dell’uomo sbagliato, la vulcanica Sara, gay in crisi d’identità dopo l’ennesima delusione d’amore e la diciottenne Emma, invaghita di un uomo maturo, sposato, dell’età di suo padre.

Un film elegante, intelligente, dalla costruzione narrativa fresca, ammiccante, capace di affascinare con garbo. Una commedia leggera, sorprendente che lascia nel cuore molto, molto di più…..

E nella colonna sonora è presente una bella canzone, di Daniele Silvestri, cantautore che all’interno della scena musicale italiana è riuscito a dare un senso nuovo e profondo allo stesso tempo al concetto di canzone senza scadere nell’ ovvio e nel banale, proponendo musica qualitativamente sempre ben al di sopra della media.

Eccone un estratto significativo: tuttaCdiFreud2

“Nel giardino di Psiche
in sembianze di Dio
mi parlava l’inconscio,
ma tanto a rispondere non ero mai io
No, non ero mai io.

Tutta colpa di Freud
dei suoi sordidi inganni
se le cose fra noi
sono sempre le stesse da anni
e poi
è colpa sua
se non ti so dimenticare.

Degli incontri imprevisti,
delle scelte sbagliate,
dei dolori pregressi,
dei peccati commessi una sera d’estate,
delle mille promesse mancate.
La colpa sarà di chi le avrà ascoltate!

A cosa serve la scienza,
a che serve il sapere
se la donna che voglio
non la posso nemmeno volere
È strano sai,
ti stupirei,
mostrandoti le mie ossessioni.

di Pierangelo Piazza

Cascina Roccafranca 19 gennaio, ingresso libero

gianpaolon@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: -1 (from 1 vote)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*