"C’è una strada che va dagli occhi al cuore senza passare dall’intelletto." (GK Chesterton)

INVITO A CORTE. Musei e giovani del Servizio Civile Nazionale

Ascolta con webReader

Per la prima volta in Italia i ragazzi del Servizio Civile Nazionale svolgeranno il loro periodo di attività presso i Musei Reali di Torino, che comprendono: Palazzo Reale, l’armeria Reale, la Biblioteca Reale, la Cappella della Sindone, la Galleria Sabauda, il Museo di Antichità, i giardini Reali e le Sale espositive di Palazzo Chiablese.

Invito a corte….2016 ( Torino) Garanzia Giovani è il progetto realizzato da Coonfcooperative Piemonte Nord in partnership con la cooperativa Theatrum Sabaudiae e il complesso dei Musei Reali.

Si tratta di un progetto sperimentale che prevede un percorso di 12 mesi in cui sono stati selezionati 7 giovani tra 50 candidati. Dopo un periodo di formazione a cura degli Enti sopracitati, attraverso incontri, sopralluoghi, affiancamento e momenti di verifica e monitoraggio, i volontari presteranno servizio presso i Musei Reali di Torino, uno dei complessi monumentali più estesi d’Italia che nei suoi 55000 metri quadrati propone itinerari variegati e originali tra storia, arte e natura, con testimonianze che datano dalla preistoria all’età moderna.

Gli ambiti individuati in fase progettuale e nei quali garantiranno un supporto all’attività dei Musei sono informazione, accoglienza del pubblico, laboratori didattici e ricreativi, prenotazioni di visite guidate.

Nel corso di questa esperienza i ragazzi avranno occasione di accrescere le proprie competenze e di dialogare con le persone preposte alla conduzione dei Musei con reciproco vantaggio e arricchimento.

Per i ragazzi sarà una vera e propria immersione in uno degli elementi fondanti del nostro paese, il patrimonio artistico. Per i Musei Reali sarà anche un vantaggio perchè potranno contare sulla creatività dei giovani e sul loro apporto un termini di idee e proposte, particolarmente importante in questo momento in cui stiamo rilanciando l’immagine dei Musei Reali come luogo di unità, di identità, di accoglienza e di visione del futuro”. Sono le parole di Enrica Pagella, direttrice dei Musei Reali.

Il progetto è stato presentato a palazzo Reale nella mattina di martedì 19 giugno.

Dopo un’introduzione di Francesca Leon, Assessora alla Cultura della Città di Torino e la presentazione del progetto a cura di Enrica Pagella, direttrice dei Musei Reali di Torino, sono intervenuti Luigi Bobba, sottosegretario al Ministero del lavoro e delle politiche sociali con delega al Servizio Civile e Francesca Bonanno, onorevole della camera dei deputati, i quali hanno sottolineato, tra le motivazioni per effettuare il Servizio Civile, l’occasione di formazione personale,l’utilità sociale per la comunità, l’acquisizione di competenze utili per il successivo inserimento nell’attività lavorativa.

Si è parlato di Riforma del Servizio Civile volontario, che non è quindi un obbligo ma un impegno.

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale a marzo del 2017 è diventato Servizio Civile Universale, cioè aperto a tutti i giovani, non solo cittadini italiani, purchè residenti ,costituendo così un’esperienza di inclusione nella cittadinanza.

Saranno privilegiati quei progetti che tutelino i giovani in situazione di maggiore svantaggio e includeranno un periodo di tempo (fino a tre mesi) di prestazione all’estero in una realtà similare o in un paese gemellato.

Il Servizio Civile diventerà più flessibile, con una durata da 8 a 12 mesi e una riduzione delle ore da 30 a 25.

i progetti approvati non saranno in base alle domande ma alle risorse e così pure la retribuzione.

Se il sessanta per cento dei progetti riguardano il welfare entra in campo la sfida di ampliare quelli che riguardano i beni culturali, in modo da far capire ai giovani quanto è importante preservare la propria storia e le proprie bellezze artistiche.

Al termine hanno preso la parola i giovani che hanno iniziato da poco questo servizio presso i Musei Reali di Torino che si sono dichiarati soddisfatti dell’esperienza e dell’accoglienza ricevuta I presenti hanno poi potuto visitare le cucine reali accompagnati dai giovani del Servizio Civile operanti all’interno dei Musei Reali e gustare un piccolo rinfresco.

Franca Guiot

francag@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*