"C’è una strada che va dagli occhi al cuore senza passare dall’intelletto." (GK Chesterton)

La bottega della memoria e Racconti di viaggio per Giocodinsieme Progetto psicosociale

Ascolta con webReader

Da mercoledì 14 giugno, in via G. Medici 28, presso l’Ecomuseo EUT4 della Circoscrizione 4, riprende l’attività aggregativa delle iniziative La bottega della memoria e Racconti di viaggio, promosse dall’Associazione Giocodinsieme Progetto psicosociale.

La bottega della memoria si presenta come un luogo per raccontare e raccogliere ricordi, episodi di vita, testimonianze del passato, uno spazio aperto per depositare non solo materiale, ma voci che narrano squarci della vita che si è lasciata alle spalle.

È certamente un percorso che contribuisce a realizzare la costruzione della nostra storia, ma che tende anche ad attuare la ricerca delle nostre radici, con l’aspirazione a conservare e preservare per i posteri i ricordi di vita di chi ci ha preceduto. Abitiamo ormai un mondo improntato alla globalizzazione e fatto soprattutto di immagini e messaggi istantanei che suscitano la sensazione di vivere in un presente continuo. Non pare astruso, quindi, un desiderio di richiamo al passato, lo strenue tentativo di recuperare le radici e molti sono i progetti realizzati negli ultimi decenni che anelano a raccogliere e custodire ricordi: basti ricordare il progetto della fondazione dell’Archivio diaristico nazionale, di Pieve Santo Stefano, nato da un’idea di Saverio Tutino, grande figura della cultura milanese scomparso qualche anno fa, che per primo, dopo aver inseguito tutta la vita un’idea universale, aveva compreso quanto ognuno sia talmente unico da riempire e valicare qualsiasi forma ideale, e che in fondo è la somma delle singole storie a fare la Storia.

O il progetto della più vicina Banca della memoria, sorta a Saluzzo pochi anni fa e nata con lo scopo di conservare e condividere ricordi, racconti, materiale fotografico.

La nostra Associazione – spiega il presidente Marcello Pedretti – ha nella sua mission la promozione di iniziative di aggregazione, socializzazione, sostegno alle persone, valorizzazione delle competenze e delle storie. L’iniziativa  La bottega della memoria – continua Pedretti – è finalizzata alla creazione di un interesse per le memorie del nostro quartiere e della città ed è a sostegno del progetto “Le nostre memorie” finalizzata alla creazione di un archivio partecipato del nostro quartiere comprensivo di immagini, lettere, racconti, poesie, che potrà crescere di anno in anno con il contributo di tutti”.

Mercoledì 14 giugno, dalle 16.30 alle 18.00, presso l’Ecomuseo EUT4 di via Giacomo Medici 28, sarà presentato San Donato la riscoperta di un quartiere, a cura di Angelo Toppino, profondo conoscitore della Torino ottocentesca, allestendo uno spazio aperto a tutti per la raccolta di materiale e di interviste che andranno ad arricchire La bottega della memoria.

La giornata, poi, si conclude con l’evento che fa parte dei Racconti di viaggio e che vede alle ore 21.00, sempre in via Medici 28, Tommaso Giacobbe parlare del Viaggio in Indonesia.

Ingresso libero ai partecipanti.

Per informazioni: tel. 011.752920 – giocodinsieme@fastwebnet.it.

Loredana Pilati

loredanap@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*