"Non potremmo in alcun modo capire il futuro se non tenessimo conto del passato." Giorgio Angelo Livraga

Servizio civile 2017. Proposte e scadenze

Ascolta con webReader

Si concluderà il 26 giugno prossimo il bando per Servizio Civile 2017.

Il bando pubblicato dal Dipartimento della Gioventù prevede la selezione di 47.529 volontari, e comprende 236 progetti che si svolgeranno in Piemonte con l’impiego di 913 volontari.

Fra questi, 59 progetti sono proposti dalla Città di Torino e dagli enti partner e coinvolgeranno 259 volontari e volontarie. I progetti si svolgeranno a Torino e in alcuni comuni dell’area metropolitana.

Possono partecipare ragazze e ragazzi fra i 18 ed i 28 anni. La durata del servizio è di 12 mesi. Ai volontari in servizio civile spetta un assegno mensile di 433,80 euro.

Chi fosse interessato a partecipare ad uno dei progetti elencati può trovare informazioni e la documentazione necessaria alla pagina Come candidarsi.

Le domande di partecipazione, indirizzate direttamente all’ente che realizza il progetto, devono pervenire entro le ore 14.00 del 26 giugno 2017.

Molte le realtà che partecipano al bando, sia cittadine che dei Comuni limitrofi con un’ampia varietà di offerte (Ufficio Servizio Civile – Città di Torino).

Tra queste segnaliamo la proposta di

Fondazione Cascina Roccafranca, Case del Quartiere e Centro Polo 3.65

Di casa in casa. Occasioni di Aggregazione per i Cittadini nei quartieri di Torino
(nessun titolo di studio obbligatorio richiesto)
12 posti disponibili

Il progetto “Di Casa in Casa” è frutto della collaborazione fra quattro Case del Quartiere di Torino: Cascina Roccafranca (Mirafiori Nord), Casa del Quartiere di San Salvario, Cecchi Point (Aurora), Casa di Quartiere Vallette e il Centro di Protagonismo Giovanile Polo 3.65 (Borgo San Paolo).
La volontà del progetto è quella di lavorare su alcune tematiche trasversali tra le quali:

  1.  Sviluppare ulteriormente l’attività quotidiana delle case del quartiere e del centro di protagonismo giovanile
  2. Potenziare le attività di comunicazione e di coordinamento delle varie strutture a livello cittadino
  3. Sviluppare le attività di accoglienza e di comunicazione verso l’esterno.

Le Case del Quartiere e Centri di Protagonismo Giovanile cercano, in modo diversi, di rispondere a queste esigenze, pur connotandosi in maniera differente.

Obiettivi generali del progetto:

  1. promuovere e sviluppare l’attività quotidiana delle Case del quartiere e del Centro di Protagonismo giovanile interessati dall’iniziativa;
  2. potenziare le attività di comunicazione e coordinamento delle strutture a livello cittadino al fine di favorire lo sviluppo degli spazi di aggregazione offerti ai cittadini;
  3. far conoscere maggiormente le iniziative organizzate da questi e migliorare la programmazione delle attività/corsi offerti ai cittadini;
  4. sviluppare le attività di accoglienza e di comunicazione verso l’esterno dei diversi Enti coinvolti al fine di favorire la conoscenza delle Case e del Polo 3.65.

Consultare http://www.cascinaroccafranca.it/servizio-civile-in-cascina-roccafranca/ per i dettagli su mansioni e obiettivi.

Le sedi operative per questo progetto sono Cascina Roccafranca (4 posizioni) e le altre quattro sedi citate.

Gianpaolo Nardi

gianpaolon@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*