"C’è una strada che va dagli occhi al cuore senza passare dall’intelletto." (GK Chesterton)

ORTI 2017: la festa ed la presentazione di Or.Me

Ascolta con webReader

Domenica 8 ottobre è una giornata con due eventi importanti per gli Orti urbani.

La festa degli orti e la Presentazione   di     “Or.Me   –   Rete   degli   Orti   Urbani   di   Torino”.

Alla festa degli orti la Circoscrizione 5 invita tutti coloro che hanno un po’ di tempo scoprire il patrimonio di verde urbano: orti associativi, orti sociali, orti didattici. Negli ultimi anni la Circoscrizione 5 si è distinta per il suo crescente numero di orti urbani, dislocati in vari punti e spazi (aree abbandonate, tetti e terrazze sottoutilizzati, orti scolastici).
La Festa degli Orti 2017 è quindi un invito da parte delle associazioni e cooperative che gestiscono sei orti associativi in questo territorio, per tutti i cittadini, a partecipare a una giornata di festa all’insegna dell’ambiente.

A partire dal 9 ottobre gli orti inoltre, accoglieranno le scuole del territorio, che potranno partecipare a laboratori didattici da riproporre nei loro orti didattici.
La giornata che si articolerà tra visite agli orti urbani e laboratori, è adatta a tutte le età e avrà inizio tra le 9.00 e le 9.45 con la partenza e visita dell’orto di Officine in Terrazza sui tetti dell’oratorio San Martino, davanti al Santuario di N.S. della Salute con assaggio di cioccolata e possibilità di parcheggio.
Proseguendo alle 10.15 con la visita all’orto collettivo Massari, dell’associazione Casematte. incontro di Yoga della risata. Tè verde con biscotti e visita guidata all’orto;

Alle 18.30 ultima tappa presso l’Orto Alto delle Fonderie Ozanam con visita dell’orto pensile e buffet gratuito.

Qui ci sarà la presentazione   di     “Or.Me   –   Rete   degli   Orti   Urbani   di   Torino”,   evento pubblico   di   presentazione   della   rete   metropolitana   degli   orti   urbani dove interverranno   Alberto   Unia,   Assessore   all’Ambiente,   Città   di   Torino,   Luca Scarpitti Compagnia di San Paolo, progetto   sostenuto   da   Compagnia   di   San   Paolo   e   con   la   collaborazione   di Progetto First Life (Università di Torino degli Studi di Torino).

ll   progetto   Or.Me    nasce   dall’esigenza   di   mettere   in   comunicazione   esperienze   già esistenti di orti urbani, che hanno la necessità di crescere e di aprire “le porte” ad un maggior   numero   di   cittadini   per   condividere   ricchezze,   progettualità,   competenze   e fare in modo che i cittadini possano diventarne parte coinvolta ed attiva, in maniera responsabile e costruttiva.

Una   ricchezza   di   donne   e   uomini   che,   messa   in   rete   può   crescere   e sviluppare   nuovi   progetti”   ­   dice   Davide   Lobue   di   Associazione   Parco   del   Nobile, capofila   del   progetto   “   che   mettano   in   comunicazione   i   differenti   fruitori:   disabili, anziani,   scolaresche,   famiglie,   cittadini   con   difficoltà   di   reinserimento   sociale   e cittadini   in   genere”.   Queste   differenti   realtà   condividono   obiettivi   e   criticità:   la costituzione di una rete nasce dall’esigenza di facilitare la soluzione di queste criticità unendo   le   esperienze,   condividendo   progettualità   e   mettendo   a   disposizione   le molteplici competenze.
La  proposta   progettuale   ­  realizzata   con   il   contributo  di  Compagnia  di   San  Paolo– come racconta Lucia Cason di Casa dell’Ambiente, “ è nata in seguito ad un percorso conoscitivo   che   ha   avuto   inizio   durante   l’incontro   del   10   giugno   2016,   tenutosi   alla Casa   dell’Ambiente   di   Torino     all’interno   della   manifestazione   “San   Salvario   ha   un cuore   verde”,   in   occasione   del     convegno  «Orti   in   Città:   una   panoramica   sulle esperienze di orticultura urbana» “.
A   seguito   di   tale   incontro   i  partecipanti,   raccogliendo   una   proposta della reteortiCompagnia di San Paolo, hanno condiviso una dichiarazione di intenti a lavorare sul tema   dell’orticoltura   urbana,   e   un   documento   programmatico   per   la   costituzione   di una Rete degli orti urbani e periurbani, sociali, comunitari, solidali di Torino e area metropolitana. Dopo   un   anno   di   lavoro   la   rete   è   pronta   a   presentarsi   ai   cittadini   e   alle   Agenzie territoriali.
In occasione della presentazione della rete alcuni degli Orti cittadini saranno aperti al pubblico per raccontare la loro realtà e i loro progetti.
A tutt’oggi hanno confermato la loro partecipazione con aperture straordinarie, visite guidate e attività dedicate:

  • Officina Verde Tonolli ­ Via Valgioe 45
  • Il Boschetto, Via Petrella 28,
  • Orto Bunker, Via Niccolò Paganini 0/200
  • Hortus Conclusus, Via Nole 48
  • Orti di Piazza Risorgimento, Piazza Risorgimento
  • Orto dell’Oratorio San Martino, Via Villar 25
  • Orto Massari, Voa Massari ang. Via Fella Cella
  • Orto didattico del Centro Polisportivo Massari, Via Massari 114/116 Orto SCiA131, Via Sospello 131
  • Orto collettivo di Piazza Manno, ingresso Via Roccati 17

In particolare a Mirafiori sud sono già definiti anche gli orari

  • 9.30 – 13.00: Orto Contorto, strada Castello di Mirafiori 278
  • 15.00 – 17.30: Orto MAC, strada Castello di Mirafiori 278
  • 16.00 – 18.00: Orto Collettivo di Mirafiori, strada Castello di Mirafiori 22

info: www.ormetorinesi.net

Per il programma completo visitare la Pagina Facebook dell’evento

Daniela Ghirardi
danielag@vicini.to.it

cartolina-orme

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
ORTI 2017: la festa ed la presentazione di Or.Me, 9.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*