“La speranza ha due bellissimi figli: lo sdegno e il coraggio. Lo sdegno per la realtà delle cose; il coraggio per cambiarle.” SANT’AGOSTINO

Per donare a Natale, e non solo. La piattaforma celocelo.

Era l’espressione usata dai bambini nello scambio di figurine. Figurine di calciatori e poco altro. Celo Manca. C’erano quelle rare, che valevano anche un rotolo di liquirizia, e i doppioni che si cercavano di far fuori il più in fretta possibile.

E’la filosofia di celocelo, piattaforma ideata dall’Agenzia per lo Svilupo Locale San Salvario per un sistema di reperimento e distribuzione di beni di varia natura, basato su una rete locale di enti no profit e servizi di prossimità che renda possibile l’incrocio della domanda con l’offerta.

Non quindi un semplice strumento di scambio come tanti. I beneficiari diretti delle donazioni saranno persone e famiglie svantaggiate presenti negli elenchi di organizzazioni che si occupano del tema del disagio. Organizzazioni che gestiscono servizi e progetti in ambito socio assistenziale o che entrano spesso in contatto con persone e famiglie in difficoltà. Fra tutti, l’Ufficio Pio della Compagnia di S. Paolo. In particolare presso l’Ufficio Pio si sta formando un gruppo di volontari che si intitola “Gruppo competenza dono” e che intende valorizzare l’”economia del dono”. Avremo modo di parlarne non appena si sarà costituito. Insomma per quelli di noi che temono (a torto o a ragione) che le proprie cose, sia pur dismesse, finiscano nei mercatini dell’usato hanno una garanzia in più.

Sulla piattaforma i cittadini potranno donare beni materiali, i commercianti potranno donare fondi di magazzino o altri beni in eccesso, i professionisti potranno offrire gratuitamente servizi nei settori della salute e dell’abitare, le associazioni culturali potranno offrire accessi gratuiti a corsi, spettacoli e laboratori. Su celocelo si possono donare anche le proprie competenze, offrendo del tempo prezioso a chi ne ha bisogno e mettendosi a disposizione per attività come ripetizioni, assistenza informatica, piccoli lavoretti o riparazioni.

Il reperimento e distribuzione di beni di prossimità, basato su una rete locale e servizi di prossimità, e su una piattaforma informatica, riduce al minimo l’impegno e i costi di natura logistica, in particolare per quanto concerne lo stoccaggio, l’immagazzinamento e la distribuzione centralizzata.

I beneficiari diretti delle donazioni sono persone e famiglie svantaggiate, sia in condizione di marginalità cronica, sia in condizione di povertà grigia derivante da eventi traumatici anche recenti, come la perdita di lavoro, la separazione, la malattia.

Dunque adottiamo lo slogan:

Hai un oggetto che non usi più o vuoi donare un po’ del tuo tempo?

Con Celocelo sarà più semplice donare ciò che vogliamo a chi ne ha bisogno

E c’è anche il Lieto fine: che fine ha fatto il tuo frigorifero?

Proviamo a vedere cosa è successo.

 

Gianpaolo Nardi

gianpaolon@vicini.to.it

https://celocelo.it

Per informazioni
Ass. Agenzia per lo sviluppo di San Salvario onlus
c/o Casa del Quartiere San Salvario
via Morgari 14 – 10125 Torino – tel. 011 6686772
segreteria@agenzia.sansalvario.org

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
Per donare a Natale, e non solo. La piattaforma celocelo., 8.5 out of 10 based on 2 ratings

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*