“Il cambiamento è il processo col quale il futuro invade le nostre vite.” (Alvin Toffler)

“CINEMAUTISMO, il cinema si tinge di blu”

Chi erano Steve Jobs, Albert Einstein, Alfred Hitchcock , Wolfgang Amadeus Mozart?

Eccellenze  straordinarie nel campo dell’imprenditoria, della  scienza, del cinema, della musica, ovviamente.  Ma non solo: geni con la sindrome di Asperger. Infatti essere persone con disturbi dello spettro autistico come la Sindrome di Asperger non pregiudica  una intelligenza superiore alla media. Anzi, talvolta proprio le difficoltà nelle relazioni portano tali individui  ad essere più metodici e concentrati fino a conseguire  una maggiore affermazione nei propri ambiti d’interesse.

A Torino, in questi giorni  si svolge “CINEMAUTISMO “, la decima edizione della rassegna cinematografica volta a sensibilizzare il pubblico sul tema dell’autismo e della sindrome di Asperger. Si tratta di sei serate – organizzate dall’ Associazione Museo Nazionale del Cinema, a cura  di Marco Mastino e Ginevra Tomei – ad ingresso libero, nei locali dei Cinema Massimo, Cinema Lux, Cinema Greenwich Village, Cinema Classico.

Il 2 Aprile,  Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo,  è di scena “Autismo in corto”, la proiezione di una serie di cortometraggi sul tema.  A seguire, al cinema Massimo, l’anteprima nazionale di Quanto basta di Francesco Falaschi con Vinicio Marchioni, Valeria Solarino e Luigi Fedele, la storia di un giovane con la sindrome di Asperger, dalla  passione per la cucina alla collaborazione con un vero chef.

Il 3 Aprile,  la presentazione  del film The Black Balloon di Elissa Down, vincitore dell’Orso di Cristallo al Festival di Berlino 2008, e di  Simple Simon dello svedese Andreas Ohman, candidato agli Oscar 2011 come miglior film straniero, affronta il tema dei fratelli di persone con disabilità.

Il 4 Aprile sarà  la giornata dedicata al rapporto genitore-figlio, con  Ocean Heaven di Xue Xiaolu, vincitore ai China Movie Channel Media Awards e lo spagnolo Maria y yo, un docufilm di animazione.

Il 5 Aprile,  con  l’anteprima nazionale di Roaming di Michael Ray Fox,  e la proiezione del documentario Autism in Love di Matt Fuller, verrà affrontato il tema delle relazioni sentimentali delle persone affette da  autismo.

Il 6 Aprile, per  “Essere nello spettro autistico”, ci sarà l’ anteprima di Keep the Change, commedia romantica di Rachel Israel, interpretata da attori con autismo. A seguire il documentario di Adam Larsen, Neurotypical, in cui   la     definizione   di “normalità” viene affrontata da persone appartenenti allo spettro autistico.

L’ultima giornata vedrà la proiezione di Please Stand By di Ben Lewin con Toni Collette e Dakota Fanning, presentato  alla Festa del cinema di Roma , e a seguire, Mary and Max, film d’animazione di Adam Elliot, racconto dell’amicizia epistolare tra Max, un adulto con la sindrome di Asperger, e Mary, una ragazzina timida e solitaria.

 

Anna Scotton

annas@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*