“Oramai siamo carne e telefonino: la memoria non è più nella testa, ma nello smartphone”.

(Vittorino Andreoli)

Fo.To Fotografi a Torino

La collana di iniziative culturali di alto livello proposta da Torino si arricchisce di una nuova perla.

Il MEF (museo Ettore Fico) ha concepito una manifestazione dedicata alla fotografia che si articolerà in moltissime sedi (ben 81 spazi) della città, allo scopo di celebrare l’ottava arte con mostre, eventi collaterali, workshop. E così Torino, città laboratorio che è stata culla di fondamentali fenomeni culturali, lancia una nuova sfida: “Nell’epoca dei selfie, cosa sarà la fotografia di domani?”

Questa iniziativa cerca di rispondere alla non facile  domanda, esibendo e mettendo in rete mostre indipendenti per temi, orari e realizzazioni.

Inevitabile che una kermesse di questo genere non possa prescindere da presenze internazionali importanti, molte Europee (Albania, Cecoslovacchia, Croazia, Francia, Paesi Bassi, Spagna) ma anche Mediorientali (Afghanistan, Palestina ) e Statunitensi.

Nomi dell’avanguardia internazionale si affiancheranno così ad artisti giovani e ad importanti fotografi italiani del 900.

Sono presenti nell’infinità varietà di opere esposte, fotografie declinate in ogni possibile accezione, dalle diverse tecniche di montaggio alla commistione fra il linguaggio fotografico, cinema, performance ed istallazioni.

Alcuni degli artisti, sul canale You Tube della manifestazione presentano in un breve video il progetto dell’opera oltre alle proprie considerazioni sulla fotografia.

Proponendosi il massimo dell’interazione con il pubblico e con gli artisti, questo canale rimarrà aperto per tutta la durata della manifestazione, ponendosi come centro raccolta delle impressioni e dei suggerimenti che arriveranno dal territorio.

Il modo più semplice per capire cosa sta accadendo in città è consultare il sito www.fotografi-a-torino.it, sulla mappa interattiva è possibile visualizzare in modo facile e veloce sede, date e orari di ogni mostra.

La manifestazione evidenzia, per rendere più fruibile tutto il materiale proposto, dieci percorsi tematici:

  • Architettura e Paesaggio, dove l’ambiente è al centro dell’obiettivo
  • Astrazione, uno dei generi più complessi, ideale per liberare espressività e creatività
  • Fotografia Storica, che attinge da straordinari patrimoni
  • Grandi Maestri, che raccoglie i nomi più conosciuti al pubblico
  • Identità e Territorio, che celebra i temi della cultura, della migrazione, delle città
  • Mixed Media, non solo foto ma anche video ed istallazioni
  • Moda e Costume, che esalta il connubio tra moda, fotografia e vita.
  • Reportage, per raccontare il vissuto
  • Stll Life, ovvero la raffigurazione di oggetti inanimati attraverso una specifica tecnica
  • Universo Femminile, che mette la donna in primo piano.

Numerosi saranno gli eventi che si susseguiranno nell’arco dei tre mesi della manifestazione: incontri tematici, workshop sulle tecniche di fotografia e presentazione di libri. Uno in particolare coinvolgerà tutti gli spazi sabato 12 maggio, in gemellaggio con il Salone del Libro e in contemporanea con la Notte Bianca del Libro, ci sarà La Notte bianca della Fotografia, con tutte le sedi espositive aperte al pubblico dalle 19 alle 24.

Fo.To 2018 è un progetto pilota che intende diventare un appuntamento annuale a partire da 2019.

 

Giulia Torri

 

giuliat@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*