“Oramai siamo carne e telefonino: la memoria non è più nella testa, ma nello smartphone”.

(Vittorino Andreoli)

“Vicini” al Salone del libro. Buon appetito!

Il salone del libro di Torino chiude con un record di visitatori ed iniziative. Veramente libri per tutti i gusti e le necessità.

Data la mia curiosità per la cucina in tutte le sue declinazioni mi sono premurata sì di andare ad ascoltare lo star chef Antonio Cannavacciouolo, ma soprattutto di ricercare libri di cucina stuzzicanti.

Da quando parlare di gastronomia e ricette è diventato il secondo sport nazionale dopo il calcio (chè la politica è fonte di turbamenti gastrici perniciosi e duraturi e si cerca di evitare l’argomento), i libri di cucina li scrivono in tanti, dal famoso stilista milanese che presenta le ricette della sua famiglia, preparazioni che rispecchiano lo stile «a colori» delle collezioni di maglieria del brand, al gastroentomologo che ci spiega quanto sono buoni e fanno bene gli insetti, (piccola guida al cibo del futuro).

Quindi a parte i titolatissimi libri degli chefs stellati che imperversano in TV e uno si chiede quando mai trovano il tempo di cucinare, ci sono le ricette degli attori, degli sportivi, degli scrittori, per i bambini, le nonne, i celiaci, gli stressati, i divorziati in carenza di tempo.

Però le ricette con gli insetti realizzate da Master Bug sono quelle che hanno rapito il mio cuore, ne propongo alcuni titoli, così come assaggio:

  • Cestini di polenta con tarme piccanti
  • Vol au vent con cipolle e cavallette al pomodoro
  • Pasta con farina di grilli al pomodoro e larve
  • Dolce afrodisiaco con insetti – Speciale San Valentino
  • Larve in pastella

Bene, fuori della sala gialla, dove Antonio Cannavacciuolo teneva le su dotte argomentazioni sul valore sociale della cucina, stuoli di fans lo aspettavano per farsi firmare il suo ultimo libro, ovviamente appena comprato, e io mi sono fatta la solita domanda senza risposta: “ Quanto dovremo aspettare prima che a Master Bug sia riservato lo stesso entusiastico, delirante apprezzamento?

Quando si impennerà il gradimento della larva e verrà trattata alla stregua del tartufo, o dello zafferano senza i quali sembra non si possa più cucinare un piatto decente?”

Dato che non ho risposte immediate, per il vostro e il mio diletto, alcuni titoli divertenti:

  • In cucina con Snoopy (Mah!)
  • La cucina nota a nota (ricette e musica)
  • La scienzaza in cucina ( la solita gastronomia molecolare)
  • Dieta mindful (guida per stabilire un rapporto sereno col cibo e con sé stessi)
  • Galuparie (Cucina piemontese d’antan)
  • Più fumetto che arrosto (biografie e ritratti dei più famosi chef stellati)
  • Ricette umorali (palati in fuga, apericene ed altre catastrofi)
  • Dire fare brasare ( Cracco, e chi se non lui?)
  • A tavola con gli elfi (Mah!)
  • Vegano stammi lontano (La cucina della carne).

 

Giulia Torri

giuliat@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*