“Oramai siamo carne e telefonino: la memoria non è più nella testa, ma nello smartphone”.

(Vittorino Andreoli)

Riparte Leggermente con Enrico Deaglio

Leggermente riparte col botto. Il 27 prossimo ospita Enrico Deaglio, il modo scelto dai gruppi di lettura per celebrare degnamente il cinquantenario del ‘68.

Mauro Russo della Biblioteca Villa Amoretti lo introduce così:

Enrico Deaglio, noto giornalista, conduttore televisivo e scrittore, ha diretto i quotidiani “Lotta Continua” e “Reporter”, e il settimanale “Diario”. Tra le sue opere: “La mafia, l’Italia” (Feltrinelli, 1993), “Bella ciao” (Feltrinelli, 1996), “La felicità in America” (Feltrinelli, 2013), “Indagine sul ventennio” (Feltrinelli,  2014). Presenterà: “Patria 1967-1977”, edito da Feltrinelli.

Quest’anno ricorre il 50° del mitico ’68,   “[…] Anni in cui tutto un paese perse dolorosamente la propria innocenza, scoprendo quanto era feroce, dissimulatorio, reazionario il suo cuore di tenebra. La buona Italia in cui ancora viviamo – nella quale i cittadini hanno la mutua, il weekend e una bella serie di diritti – spesso dimentica che tutto questo lo portò quel decennio ormai rimosso, in cui, di sicuro, nessuno si annoiò…»”

 Il saggio di Deaglio ripercorre a velocità supersonica un decennio (mannaggia Deaglio, 630 pagine, 11 anni di storia) soffermandosi però su avvenimenti di grande interesse storico, senza trascurare l’attualità. Dell’epoca ovviamente. C’è lo stragismo, il golpismo, la battaglia contro l’autoritarismo nelle università e le lotte sul piano sociale e quello dei diritti civili: il divorzio, la pillola, i consultori familiari; ma anche Sanremo, il Giro d’Italia, i film, i libri, le opere d’arte. Da Gianni Morandi “C’era un ragazzo” ai tristi presagi di Aldo Moro.

Leggermente, il progetto di Cascina Roccafranca, Sistema Bibliotecario Urbano, Biblioteca civica Villa Amoretti e Libreria Gulliver che dal 2011 promuove iniziative, eventi e incontri che ruotano intorno ai libri e alla lettura condivisa, allarga ancora la partecipazione: nell’edizione 2018-2019 sono coinvolti la Circoscrizione 4 -Parella, Campidoglio e San Donato la Casa del quartiere + Spazio Quattro, le librerie  La Gang del pensiero e La città del Sole, la rete di scuole Torino Rete Libri.

Prosegue in questa edizione Leggermente in Blu: insieme a operatori specializzati, i bambini affetti da disturbi dello spettro autistico avranno la possibilità di ascoltare, leggere, toccare, interagire con le pagine dei libri, creando momenti unici e speciali.

Tornerà anche Leggermente in classe, che coinvolgerà circa 60 classi delle medie inferiori e superiori del territorio e Leggermente in Famiglia che propone una serie di iniziative – dai laboratori di lettura per i più piccoli ai brunch domenicali – rivolte ai bambini in età prescolare e scolare e ai loro accompagnatori.

Insieme a questi importanti progetti prosegue quella che ormai è la tradizione di Leggermente: gli incontri tra i gruppi di lettura e gli autori.

I successivi appuntamenti già in programma in questa prima fase:

 – Sabato 29 settembre alle ore 11.00 alla Biblioteca Civica Villa Amoretti – C.so Orbassano 200

Per la prima volta Leggermente ospita un evento di Torino Spiritualità: Rossella Milone presenta Cattiva ed. Einaudi, un romanzo potente e diretto sul tema della maternità.

 – Sabato 20 ottobre alle ore 21.00 a + SpazioQuattro – Via Saccarelli 18

il rinomato autore Maurizio Maggiani inaugura in Circoscrizione 4 con il suo libro freschissimo di stampa L’amore ed. Feltrinelli, il racconto della giornata di uno sposo che in una notte ripercorre i suoi amori.

Giovedì 8 novembre alle ore 18.00 alla Biblioteca Civica Villa Amoretti – C.so Orbassano 200,

Leggermente avrà l’onore di ospitare l’attrice Laura Morante, autrice del libro di racconti Brividi immorali. Racconti e interludi  ed. La nave di Teseo, col quale esordisce in campo letterario.

 – Mercoledì 21 novembre alle ore 18 alla Biblioteca civica Cesare Pavese – Via Candiolo 79,

Emanuela Canepa, vincitrice del Premio Calvino, presenterà L’animale femmina, ed. Einaudi, un romanzo che mette a nudo le fragilità e le contraddizioni di uomini e donne.

Seguiranno i programmi dettagliati di Leggermente in Famiglia, Leggermente in Blu e Leggermente in Classe.

 

C’è molto da fare. Anche stando seduti. Ricordiamo ancora il primo appuntamento

 Giovedì 27 settembre alle ore 18.00 in Cascina Roccafranca – via Rubino 14

Enrico Deaglio presenta Patria 1967-1977 ed. Feltrinelli, che ripercorre le storie note e meno note di un decennio importante che ha segnato pesantemente la storia della nostra Repubblica. Promosso dal Gruppo Fra le righe e organizzato da Leggermente. Vietato perderlo.

www.cascinaroccafranca.it/leggermente

www.comune.torino.it/cultura/biblioteche

www.libreriagulliver.it/category/leggermente  

Facebook: Leggermente Torino

 

Chi non legge a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria.

Chi legge avrà vissuto 5.000 anni…

Perché la lettura è un’immortalità all’indietro

(Umberto Eco)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*