“A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.”

(OMAR SY – Samuel, nel film “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse”)

Il ritorno di Mary Poppins, di Rob Marshall

I piccoli fratelli Banks sono ormai cresciuti. Michael abita nella vecchia casa di famiglia di Viale dei Ciliegi 17, a Londra, con i suoi tre figli e la storica domestica Ellen, e sta attraversando un periodo di crisi causata dalla prematura morte della moglie e dal peggioramento delle condizioni economiche. La situazione precipita a causa del signor Wilkins, il direttore della banca, che avvia le procedure per il pignoramento di casa Banks. C’è solo un modo per salvare la casa di famiglia: trovare il certificato di proprietà delle azioni bancarie.
In soccorso dei Banks arriva Mary Poppins, la storica tata che, con i suoi poteri magici, riesce a trasformare ogni mansione quotidiana in un’avventura: grazie al suo aiuto, a quello del lampionaio Jack, della zia Jane e di molti altri, la famiglia Banks riuscirà a ritrovare la sua felicità.
Il ritorno di Mary Poppins non è un remake del film precedente ma un vero e proprio sequel. Ricco di canzoni allegre e coinvolgenti, tocca temi rilevanti come l’importanza della famiglia, l’amore per i figli e il valore dell’amicizia.
Tra le comparse vi è l’attrice che nel primo film interpretava Jane Banks, ovvero Karen Dotrice.
Come espressamente richiesto dal regista, tutte le scene animate della pellicola sono girate a mano e in 2D, allo stesso modo che nel primo film; risalgono alla pellicola del 1964 i disegni che sono stati utilizzati per la sigla, ma che allora erano stati scartati. Al contrario la colonna sonora è completamente inedita: non vi è alcuno dei classici del film originale.
Con un cast composto da attori di prestigio, questa pellicola vuole ricordarci che per ogni problema c’è più di una soluzione… Fondamentale è cambiare il punto di vista. Come nell’ insegnamento: poiché i bambini non sono tutti uguali, per arrivare all’obiettivo del loro apprendimento basta cambiare l’approccio didattico.
Inoltre vuole ricordare a grandi e piccini di credere nei propri sogni, ma soprattutto di credere sempre in sé stessi… Solo così si potranno raggiungere grandi risultati! E ricordiamo che tutto è possibile, persino l’impossibile… Lo dice Mary Poppins!

Con Emily Blunt, Meryl Streep, Lin-Manuel Miranda, Colin Firth, Angela Lansbury
Nelle sale torinesi

Voto: 8

Silvia Destro

Silvia Destro, la vincitrice del concorso letterario di Vicini, è studentessa universitaria iscritta a Scienze della Formazione e  cinefila. Ha fatto  pervenire alla Redazione una sua recensione de Il ritorno di Mary Poppins, in cui evidenzia  i pregi del film, anche in vista di un suo inserimento nel percorso educativo con gli allievi a scuola.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.8/10 (5 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +11 (from 11 votes)
Il ritorno di Mary Poppins, di Rob Marshall, 7.8 out of 10 based on 5 ratings

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*