“A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.”

(OMAR SY – Samuel, nel film “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse”)

The Boss is back

I fans di Bruce Springsteen, cominciano a rompere il lungo e silenzioso digiuno. Tutto sembra ora preludere ad un prossimo tour del Boss. A dicembre 2018 è uscito “On Brodway“, il live acustico tratto dalle 236 repliche tutte sould out al Walter Kerr Theatre; le note dei due nuovi singoli trasmessi dalle radio annunciano l’imminente arrivo a metà giugno del nuovo “Western Stars“.

Da oggi fino a venerdì 24 nelle sale italiane (e a Torino ai cinema Ambrosio, Massaua e The Space) si proietta Asbury Park: Lotta, Redenzione, Rock ‘n Roll. Un docufilm, o meglio, un docurock che parla del sound che all’inizio degli anni ’70 usciva dai locali di Asbury, come lo Stone Pony o l’Upstage Club, dalle chitarre di giovani e futuri grandi rockers della portata di Springsteen, Clarence Clemons, Southside Johnny e di ciò che ha saputo dare ad una città, a un’ora di auto dalla Grande Mela, un tempo ridente località meta balneare dei newyorkesi, distrutta dalla crisi economica e lacerata dalle lotte razziali.

Interviste e musica per raccontare, grazie anche all’attrattiva figura del Boss, di un particolare momento della storia di quella America che non si arrende, ma sa tirarsi su quando il cielo è vuoto, quando le fabbriche chiudono, gli amori si infrangono e sembra inutile esser nati per correre verso la terra promessa, una terra di speranze e sogni.

 

Anna Scotton
annas@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
The Boss is back, 9.5 out of 10 based on 2 ratings

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*