C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno.

Le cose si conquistano con dolcezza ed umiltà.
(Madre Teresa di Calcutta)

Ragazzi in città.

“Ho sempre pensato che il cinema dovrebbe commuoverci, a volte raccontandoci come il mondo potrebbe essere, altre come il mondo è in realtà.” Robert Guédiguian

Il regista Giovanni Piperno inaugura il progetto cinematografico e formativo “Ragazzi in Città” domenica 29 settembre alle ore 16,30 presentando Gli anni in tasca di François Truffaut presso la Cascina Roccafranca (Via Rubino 45, Torino); ad accompagnare l’autore de L’esplosione, Il pezzo mancante e Le cose belle il critico Edoardo Peretti.
Il secondo appuntamento è fissato per domenica 6 ottobre alle ore 16,30 con il film Per un figlio di Suranga D. Katugampala, alla presenza dell’autore, presso i Laboratori di Barriera (Via Baltea 3, Torino); l’ingresso è libero a tutte le proiezioni.

Ragazzi in Città prevede per l’anno scolastico 2019/20 un percorso di visioni e riflessioni incentrato su come preadolescenti e adolescenti vivono e attraversano zone periferiche dal punto di vista urbanistico, ma che possono riscoprirsi ‘centrali’ se oggetto di attenzione particolare da parte di iniziative culturali, istituzioni e cittadinanza. L’iniziativa è curata dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema e dall’Unione culturale Franco Antonicelli ed è realizzata grazie al sostegno del Miur e del MiBAC nell’ambito della prima edizione del bando nazionale Cinema per la Scuola.

“Il progetto si configura quindi come un’intersezione di apporti provenienti da diversi soggetti in rete sul territorio della città di Torino”, ha dichiarato Vittorio Sclaverani. Le due scuole medie prescelte – G.B. Viotti e Alvaro-Gobetti – sono site in aree decentrate, Mirafiori e Barriera di Milano; due sono i cineasti italiani, Giovanni Piperno e Suranga D. Katugampala, selezionati in base alle tematiche e alle modalità di lavoro affrontate nelle loro opere che vedono protagonisti i ragazzi: presentare a giovani spettatori storie di coetanei che vivono in aree urbane segnate dalla marginalizzazione significa offrire loro la possibilità di vedere rappresentati se stessi e anche di scoprire modalità di fare cinema differenti da quelle che vengono diffuse dai circuiti commerciali.

Al termine del percorso condiviso con le scuole i partecipanti sceglieranno due titoli che verranno presentati il 10 e il 17 novembre (Giornata internazionale degli studenti), sempre negli spazi di Cascina Roccafranca e dei Laboratori di Barriera.
Per maggiori informazioni: www.amnc.itwww.unioneculturale.org – info@amnc.it

Anna Scotton
annas@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
Ragazzi in città., 10.0 out of 10 based on 2 ratings

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*