Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d’ombra e di luce.
(Lev Tolstoj)

Rivoluzioni GASTROCANINE

Ho una teoria. La quantità di deiezioni canine che abbonda sui nostri marciapiedi e che ci costringe a camminare costantemente a testa bassa manco fossimo lì a penitenziare vita natural durante, è direttamente proporzionale all’incremento di cibo per animali che abbonda sugli scaffali dei supermercati e nei negozi a loro dedicati che, non per niente spuntano come i funghi.

Le bestiole magari avrebbero continuato ad accontentarsi dell’avanzo di minestrone o dei rimasugli di polpettone che gli propinavano i nostri nonni.

Però come si sa, se non provi , che so io, l’aragosta o il tartufo, mica sai quanto sono buoni. E se non sai che il polpettone può essere indigesto o il minestrone fa acidità te lo mangi zitti e mosca.

Ma dall’avvento della prima crocchetta al bue di Carrù il sistema gastrocanino ha subito un cambiamento drastico. Si stanno abituando al salmone e riso, all’agnello ipoallergenico, al cinghiale, alla dieta di mantenimento con pesce, addirittura ai cibi skin care ( giuro).

Ora io mi dico, rimanendo essi animali nonostante noi, magari ci scappa che ogni tanto infrangano la dieta e si pappino qualche avanzo di straforo, oppure si lecchino il coperchio del Philadelfia.

Ed è lì che cominciano i guai, la povera bestia non ci ha più gli enzimi canini addestrati al loro ruolo, e così non si trattiene nel bel mezzo del marciapiede.

Ora lo so che i padroni sarebbero tenuti a a raccogliere, ma con un cane con gli enzimi stravolti, quanti sacchetti si deve portare dietro il povero innocente?

Insomma, faccio fatica ad ammettere che ci siano proprietari di cani di raro tasso di inciviltà, piuttosto preferisco elaborare teorie alimentar/canine farlocche.

Giulia Torri

giuliat@vicini.to.it

 

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 1.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Rivoluzioni GASTROCANINE, 1.0 out of 10 based on 1 rating

1 Commento su Rivoluzioni GASTROCANINE

  1. Cara Giulia apprezzo molto la tua ironia, ti assicuro però che gli enzimi non centrano con la quantità di escrementi sui nostri marciapiedibensì trattasi di mancanza di rispetto per gli altri usufruitori dei marcipiedi ed anche del proprio animale che, poverino non ne può nulla se il suo conduttore non raccoglie quanto deoposto. Ti assicuro che con pochi sèiccioli si acquistano dei graziosi porta sacchetto ed altrettanto per pochi euro si acquistano i relativi sacchetti igienici. Inoltre ti assicuro che salvo rare eccezoni, chinarsi fa bene al fisico e ci fa risparmiare sulla palestra.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*