“Lavora quando puoi e riposa quando devi”
Lailah Gifty Akita

#alcinesuldivano: CinemAmbiente a casa tua

Il Festival CinemAmbiente nasce a Torino nel 1998 con l’obiettivo di presentare i migliori film e documentari ambientali a livello internazionale e contribuire, con attività che sviluppano nel corso di tutto l’anno, alla promozione del cinema e della cultura ambientale. Nell’impossibilità di uno svolgimento in sala, quest’anno è stata avviata dallo scorso 3 aprile “CinemAmbiente a casa tua”, la rassegna online di film green promossa dal Ministero dell’Ambiente e dal Festival CinemAmbiente – Museo Nazionale del Cinema. I primi titoli proposti in streaming – L’elemento umano di Matthew Testa, La bugia verde di Werner Boote, Dusk chorus di Nika Šaravanja e Alessandro d’Emilia, Oceani, il mistero della plastica scomparsa di Vincent Perazio – in meno di due settimane hanno registrato 33.940 accessi unici, per una platea stimabile in oltre 40 mila spettatori.


Grazie all’adesione all’iniziativa di altri registi e distributori che hanno messo a disposizione gratuitamente le loro opere, la rassegna prosegue nelle prossime settimane con una seconda tranche di otto film, diffusi con le modalità dei precedenti. Ogni tre giorni sarà proposto un nuovo titolo, visibile gratuitamente sul sito di CinemAmbiente , selezionato tra i lunghi e mediometraggi che hanno riscosso particolare successo nelle ultime edizioni del Festival e che hanno approfondito i temi oggi più che mai, anche per effetto della pandemia, al centro del dibattito ecologista: i cambiamenti climatici, l’antropizzazione, la globalizzazione, l’ecosostenibilità, i nuovi, possibili modelli di sviluppo.

La diffusione in streaming dei film sarà accompagnata da videomessaggi dei registi o da videointerventi di esperti, che offriranno spunto per ulteriori approfondimenti.

Buona visione!
Anna Scotton
annas@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
#alcinesuldivano: CinemAmbiente a casa tua, 10.0 out of 10 based on 3 ratings

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*