“Non sapendo quando l’alba arriverà, tengo aperta ogni porta.” Emily Dickinson

#Torino25aprile on-line

Celebrazioni e incontri per il 25 aprile – nel suo 75esimo anniversario – sospese a causa dell’emergenza Covid-19, troveranno posto on-line.
La festa della Liberazione 2020 sarà una lunga maratona web, con oltre 200 contenuti tra filmati, musica e racconti, 70 realtà culturali coinvolte e più di 300 ospiti tra scrittori, sociologi, storici, attori e politologi.
Citiamo alcune iniziative:
1. A partire dalle 10 fino alle 18, i cittadini sono invitati a partecipare agli appuntamenti di sabato 25 aprile, collegandosi ai siti www.comune.torino.it, www.cr.piemonte.it, www.lastampa.it
2. Da seguire sui social con l’hashtag #Torino25aprile aneddoti e racconti sul significato di questa data e sulla sua eredità, con il contributo, fra gli altri, di Alessandro Barbero, Lucio Levi, Gianni Oliva, Mirco Carrattieri, Gustavo Zagrebelsky, e con la partecipazione di storici ed esperti del Polo del ‘900, tra i quali Giovanni De Luna e Carlo Greppi.


3. Si potranno ascoltare gli interventi dei protagonisti della Liberazione come Bruno Segre, sul tema della resistenza tra neofascismo e coronavirus, e Maria Grazia Sestero con l’invito a #bellaciaoinognicasa, flash mob dal balcone che unirà tutta Italia (ore 15).
4. Grazie alla collaborazione degli archivi cinematografici – come l’Archivio Storico della Città di Torino e l’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza – saranno condivisi filmati storici inediti, con immagini della liberazione a Torino, in Piemonte e in Italia.
5. Numerosi i reading, dedicati alle parole di scrittori del passato, fino ai contributi di scrittori, artisti, compagnie teatrali e registi quali, tra i molti,  Alessandro Baricco, Gisella Bein, Davide Ferrario, Stefania Bertola, Mimmo Calopresti, Silvia Casolari, Irene Dionisio, gli allievi del Liceo Coreutico Germana Erba, Nicola Lagioia, Elena Lowenthal, Alessandro Perissinotto a cura di Città di Torino.
6. Alle 14.30, la piazza virtuale si farà più grande, con un collegamento in diretta con 25 aprile 2020 #iorestolibero, l’iniziativa lanciata da Carlo Petrini per la Festa della Liberazione e un appello all’impegno civile, all’altruismo e al rispetto del pianeta.
7. Saranno anche i luoghi a tener viva la memoria del 25 aprile, attraverso clip video dedicati agli spazi della città di Torino che portano i segni della storia della Liberazione: da piazza Castello a Pian Del Lot, dal sacrario del Martinetto alla conceria Fiorio, a cura del Museo Diffuso della Resistenza.
8. Tanta musica accompagnerà l’intera giornata, da Bella Ciao ad altri celebri canti partigiani come Oltre il Ponte, La canzone di Paraloup, Fischia il vento e altri contributi come Festa d’aprile, jazz della Liberazione, Materiale Resistente.
9. Grazie al Gruppo Iren nei giorni del 24, 25 e 26 aprile la Mole Antonelliana sarà illuminata con il logo del 75esimo anniversario del 25 aprile.

Le inziative sono state realizzate dalla Città di Torino insieme con il Polo del ‘900, il Museo Diffuso della Resistenza, le Biblioteche Civiche Torinesi, il Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale; in collaborazione tecnica con il Consorzio TOP-IX; media partner il Centro di Produzione della RAI di Torino, il TGR e La Stampa.

Anna Scotton
annas@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
#Torino25aprile on-line, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*