“Lavora quando puoi e riposa quando devi”
Lailah Gifty Akita

Leggermente riparte. In salita, ma senza affanno

La situazione sanitaria non è incoraggiante e impone attenzione e limitazioni, ma Leggermente riprende il suo cammino. La scorsa edizione è stata fortemente condizionata dall’emergenza COVID 19, come tutte le manifestazioni culturali, e tuttavia sono state portate a termine la maggior parte delle iniziative; anche facendo ricorso a collegamenti in remoto.

Per la cronaca, la fase dal vivo si è chiusa con Davide Giacalone, editorialista radio e TV il 14 febbraio, e Michela Marzano con il suo romanzo “Idda” il 18 febbraio, entrambi gli incontri in Cascina Roccafranca. La conclusione invece ha utilizzato la Rete: il 27 aprile Carlo Greppi ha presentato il suo “La storia ci salverà” in diretta Facebook e il 2 maggio Riccardo Gazzaniga ha discusso sul suo libro “Colpo su Colpo” con i ragazzi della 4Bs del liceo scientifico Majorana di Torino.

Insomma, per dire, si può fare.

La ripartenza infatti ha esordito con le due modalità: “Leggermente in Rete” ha fatto incontrare su Meet, a cura di Stefania Marengo della biblioteca Villa Amoretti, il gruppo di lettura che ha preparato l’incontro con Alice Cappagli autrice di “Ricordati di Bach”, un romanzo a sfondo musicale. Leggermente è poi “scesa in piazza” il 26 e 27 settembre con la kermesse “IMMAGINARI-Leggermente in piazza”, in Cascina Roccafranca  e in piazza Montanari; un festival di letteratura con tutte le parti coinvolte: editori, autori, lettori. Un incontro dal vivo sui libri e con i libri. Un programma ricco di eventi e opportunità: stand delle case editrici ADD, Einaudi, Feltrinelli, Giralangolo, Laterza, Mondadori, Neos e People, incontri con autori e laboratori per bambini. In apertura un collegamento con la famiglia di Giulio Regeni, a chiudere l’incontro con l’autrice Alice Cappagli con i gruppi di lettura che hanno in precedenza avevano preparato l’intervista.

Per la decima edizione il progetto della Fondazione Cascina Roccafranca amplia i suoi orizzonti grazie alla collaborazione rinnovata con Le Biblioteche Civiche Torinesi, la Libreria Gulliver, la Fondazione della Comunità di Mirafiori, Casa nel Parco, Più spazio 4, la Casa del Quartiere di San Salvario, il Barrito, le scuole medie e superiori della sezione “Leggermente in Classe”, la rete di scuole di “Torino Rete Libri” e i diversi gruppi di lettura. Media partner il nostro giornale Vicini.

A copertura dei costi esterni è stato acquisito un finanziamenti di 7000 € da CRT, come per gli anni precedenti. Presentato inoltre un progetto alla Compagnia di San Paolo per un ulteriore contributo, ancora in attesa di risposta.  Si conta in questo modo che il progetto possa essere totalmente finanziato da risorse esterne. Il coordinamento è affidato a Cascina Roccafranca ed al suo staff, ma visto ormai il respiro cittadino del progetto, sui singoli territori le Case del Quartiere coinvolte (Barrito, Casa nel Parco, Più Spazio 4 e San Salvario) svolgeranno la funzione di snodo: luogo per lo svolgimento degli incontri con gli autori e delle attività per bambini e famiglie, punto di riferimento per la nascita e lo sviluppo dei gruppi di lettura ecc.

Il progetto si svilupperà nel periodo settembre 2020 – maggio 2021, secondo il seguente programma:

  1. Gruppi di lettura Leggermente / Incontri con gli autori
  2. Leggermente in classe
  3. Leggermente in famiglia
  4. Leggermente in Blu

 Nell’ambito di Leggermente in classe, lo scorso anno 84 classi di scuole medie e superiori – circa 2100 ragazzi – hanno “adottato” 9 autori, leggendone le opere e interagendo con loro durante gli incontri. Le modalità saranno le solite: scelta dei testi, lettura, confronto sui contenuti del testo e organizzazione dell’incontro con l’autore preparando domande o altre suggestioni per favorire il confronto con lo scrittore. Inoltre su suggerimento degli insegnanti, il progetto prevede un piccolo fondo spesa da destinare all’acquisto di libri per favorire la partecipazione al progetto anche di quelle classi in cui sono presenti famiglie a basso reddito.

Il progetto si completa con un torneo letterario, un confronto fra classi come in un torneao sportivo, e letture di libri in originale, con presentazione a cura del traduttore. La proposta nasce dall’idea di ampliare gli sguardi sulla letteratura straniera, dando modo agli studenti di affrontare anche testi o brani in lingua originale su tematiche adolescenziali. Gli studenti saranno invitati, in base alle proprie competenze, a svolgere delle traduzioni di brani, analizzarle e a confrontarsi col traduttore per scoprire le sfumature linguistiche e le ragioni di alcune scelte.

I Gruppi di lettura adotteranno le modalità consuete (rimane centrale, così ci si augura, la facoltà di scelta dei testi da adottare da parte dei gruppi) e faranno riferimento alle case del quartiere coinvolte, alla libreria Gulliver ed alle biblioteche Amoretti e Pavese, col coordinamento di Cascia Roccafranca e Case del Quartiere.

Riprende anche Leggermente in famiglia destinato alla promozione della lettura interattiva per bambini di età 3-6 anni con l’intento di proporre attività per tutta la famiglia e momenti di incontro tra ragazzi più grandi e bambini più piccoli. In particolare saranno realizzati diversi laboratori di lettura con brunch domenicali o merende pomeridiane presso Cascina Roccafranca, Casa nel Parco, Più spazio 4, San Salvario e Barrito, e Leggermente in Blu l’attività di promozione della lettura dedicate a bambini affetti da autismo realizzando a complemento due laboratori.

Buona lettura a tutti

Gianpaolo Nardi

gianpaolon@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*