In Olanda hanno inventato la birra per cani. Metà del mondo muore di fame, l’altra metà inventa minchiate!
Luciana Littizzetto

Cinema in barriera

Al via il  cartellone di proiezioni proposte dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema e dal CineTeatro Monterosa che prevedono sei settimane di programmazione per sei diversi cicli tematici e tredici appuntamenti con il cinema: riprendiamoci la vita, le nuove generazioni, le relazioni familiari, il sud Italia, i diritti umani, mentre l’ultima settimana vedrà protagoniste figure femminili coraggiose capaci di rompere pregiudizi e disparità. La programmazione ospiterà anche la restituzione della seconda edizione di Ragazzi in città, un percorso formativo cinematografico rivolto alle scuole del territorio, tra le quali anche la Viotti, e la fase finale di Lavori in corto. Restiamo umani, concorso cinematografico nazionale rivolto ad autori under35, dedicato quest’anno all’attivista per i diritti umani e reporter Vittorio Arrigoni.

Sarà Volevo nascondermi il pluripremiato film di Giorgio Diritti (Il vento fa il suo giro, L’uomo che verrà) a inaugurare la sezione cinema della rassegna Barriera a cielo aperto, un’ampia proposta socio-culturale tra cinema, musica, letteratura, sostenibilità ambientale, workshop, performance, talk e concerti frutto della condivisione progettuale di sette realtà del territorio  che propone tra giugno e settembre, 65 appuntamenti in quattro diversi spazi in Barriera di Milano per un ricco programma di eventi. Mercoledì 16 giugno alle 21,30 il pubblico dell’Arena Monterosa (Via Brandizzo 65, Torino) potrà immergersi nella storia e nelle immagini di Volevo nascondermi (Italia 2020, 120’), film che ha trionfato ai Nastri d’Argento, ai David di Donatello e al Festival di Berlino con uno straordinario Elio Germano a interpretare il pittore Antonio Ligabue.

Ingresso 4,00 e 5,00 Euro; è possibile acquistare i biglietti in prevendita QUI.

Tra gli ospiti i fratelli Orso e Peter Miyakawa presenteranno venerdì 18 giugno alle 21,30 il loro lungometraggio d’esordio Easy living (Italia 2019, 93′). Cosa potrebbe succedere se un quattordicenne, una studentessa che contrabbanda medicinali e un maestro di tennis statunitense con velleità artistiche decidessero di aiutare un giovane migrante a varcare il confine con la Francia? Siamo a Ventimiglia e tra il tennis club, cene consumate a lume di candela e vecchi film, il bizzarro trio composto da Brando, Camilla e Don, insieme a Elvis, legati tra loro da un vera amicizia, affronterà una piccola grande avventura. Ingresso 4,00 e 5,00 Euro; è possibile acquistare i biglietti in prevendita QUI.

Anna Scotton

annas@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
Cinema in barriera, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*