In Olanda hanno inventato la birra per cani. Metà del mondo muore di fame, l’altra metà inventa minchiate!
Luciana Littizzetto

Info viabilità

Eccole, le tanto attese vacanze. Arrivano per tutti, per chi parte e per chi resta, ognuno vivrà a suo modo questo scampolo di normalità che nessuno sa se sarà definitivo o solo l’anticamera di un’ondata nuova che ci richiuderà di nuovo in casa come lumaconi.

Per chi resta in città la raccomandazione di non muoversi dal perimetro della propria abitazione è doverosa.

Non sia mai detto che ci si spinga fuori zona, laddove non siamo abituati a recarci, perché potremmo fare la fine del povero giapponese smarritosi nella foresta senza neanche la speranza di incontrare Lee Marvin.

Il preambolo è lungo, ma arrivo al sodo. La città, attraversandola per recarsi da un punto A ad un punto B presenta un variegato campionario di cantieri, sottopassi chiusi, rotonde bloccate, buche circondate da opportune gabbie. Percorrere, mettiamo, un Corso Francia da Torino a Rivoli può richiedere dalle due alle tre ore, una buona dose di coraggio e un’abbondante scorta di variabili gergali poco eleganti. La metropolitana, si sa, richiede sacrifici.

La parte di Torino verso il Lingotto, invece, da una parte apre e dall’altra chiude, cosicchè, se sventatamente non hai consultato la cabala prima di avviarti per raggiungere la meta, ti trovi a circumnavigare gran parte del capoluogo, scoprendone d’altronde angolini sconosciuti che mai avresti incontrato in una situazione di traffico moderatamente normale.

Dunque, per concludere, se rimanete in città continuate a non allontanarvi da casa più di 200 metri come ai bei tempi del lockdown, ché rischiereste di morire disidratati verso la tangenziale nord.

Buone vacanze a tutti!

 

Giulia Torri

giuliat@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Info viabilità, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*